Chrisadamo

Chrisadamo

LIBRETTO PEDIATRICO REGIONE CAMPANIA SCARICA

Posted on Author Gardall Posted in Antivirus


    Contents
  1. Come cambiare il medico di famiglia
  2. Libretto sanitario pediatrico scaricabile e stampabile
  3. Vaccini e vaccinazioni
  4. Fascicolo Sanitario Elettronico, cos’è, a che serve e come attivarlo

sanitario (pediatra di base, operatori del centro vaccinale, del consultorio familiare, dell'ospedale). L'Assessore alla Sanità della Regione Campania. Gentile Assistito, benvenuto nell'area del portale della Regione Campania sarà consentito anche al medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o. BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 8 DEL 25 FEBBRAIO INTRODUZIONE Caro Genitore, questo Libretto Pediatrico stato. E'indispensabile possedere tale documento in quanto i bilanci di salute in esso contenuti vanno compilati e spediti alla Regione Campania per.

Nome: libretto pediatrico regione campania
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 69.18 Megabytes

Dovrebbe fare la prima visita al neonato preferibilmente entro 2 settimane dalla nascita. Il pediatra che avete scelto per vostro figlio fa parte del Servizio Sanitario Nazionale.

Attraverso visite periodiche di controllo bilanci di salute, screening, visite mediche, prescrizioni di terapie e, se necessario, consulti con specialisti, prescrizioni di esami di laboratorio si adoperer per mantenere in buona salute vostro figlio sino al compimento dei 14 anni sino a 16 anni per i bambini con bisogni speciali.

Questo obiettivo sar raggiunto tanto pi facilmente, quanto pi si instaurer un rapporto di conoscenza e di fiducia reciproca tra voi e il vostro pediatra. Lo studio del pediatra una struttura privata, aperto almeno per cinque giorni a settimana, di cui almeno due giorni di mattina e due di pomeriggio, chiuso nei giorni festivi. Il sabato mattina ed il pomeriggio dei giorni prefestivi il pediatra pu non svolgere lattivit ambulatoriale; in ogni caso reperibile fino alle ore

L'analisi degli esperti Se ci saranno scosse più forti "non siamo in grado di prevederlo.

Come cambiare il medico di famiglia

L'unica difesa possibile è la prevenzione. Nel Matese, come in tante regioni d'Italia, l'impegno per la difesa del territorio dovrebbe essere ulteriormente sviluppato. L'adeguamento sismico del patrimonio edilizio pubblico e privato, ad esempio, dovrebbe rappresentare una priorità assoluta non soltanto per lo Stato, ma per tutte le amministrazioni locali".

Lo afferma Enzo Boschi, già presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, in un'intervista al Mattino.

Sul terremoto che ieri ha colpito la Campania interviene anche il presidente dell'Ordine campano dei Geologi, Francesco Peduto, che in un'intervista a Repubblica sottolinea la mancanza nella regione del "Fascicolo del fabbricato", cioè della certificazione dello stato di salute degli edifici.

Oggi - osserva - ci metterebbe in condizione di capire il rischio reale di tanti edifici. In Campania abbiamo 4. Il sisma, spiega il direttore del Centro nazionale terremoti Alberto Michelini, "è stato causato dall'estensione dell'Appennino: come se il Tirreno si stesse allontanando dall'Adriatico, un fenomeno che fa parte della geodinamica dell'Appennino". Ma tentiamo di limitare i pericoli presenti in ogni esperienza, con un po d attenzione e tenendo presente i consigli sotto riportati: 1.

Se ingestione di detersivi non indurre il vomito - 3 - 9 Ingestione accidentale di farmaci anticoncezionali, sedativi, diuretici ecc chiamare il centro antiveleni il più presto possibile tenendo a portata di mano la confezione ed il blister con le compresse mancanti Inalazione di sostanze tossiche: Aerare l ambiente Allontanare il paziente dall area contaminata Non accendere interruttori né farsi luce con candele o accendini Contattare il Pediatra o recarsi al P.

Ingestione di sostanze tossiche Chiamare il centro antiveleni Se c è bruciore e dolore alla bocca,al petto o alla gola, dare acqua o latte mescolati a 2 albumi Non provocare sempre il vomito Recarsi al P. Ha un influenza negativa sui suoi movimenti: ostacola lo sviluppo dell equilibrio, del saper cadere e della conoscenza dei propri limiti; inoltre provoca vizi di posizione come la tendenza ad irrigidire le gambe e stare sulle punte dei piedi.

Seggiolone Il seggiolone promuove l interazione bambino-famiglia. Per la sicurezza bisogna fare attenzione alla scelta del modello, chiudere la cintura di sicurezza e garantire la presenza di un adulto durante l uso.

Per consumare i pasti nel seggiolone, è bene invece aspettare che il bambino controlli bene il tronco 10 Tappeto gioco Il "tappeto gioco" è un quadrato di stoffa con vari giochi incorporati specchio, animaletti, ecc. È troppo piccolo per il bambino che deve muoversi ed i giocattoli incorporati non rispettano i bisogni di manipolazione creativa. E molto meglio una semplice coperta o un tappeto per terra con oggetti "sciolti" adatti alla manipolazione dinamica e all'esplorazione orale e che invitano il bambino a muoversi per andare a prenderli.

L esperienza per terra è utile per conoscere lo spazio aperto e maturare le abilità che serviranno ad alzarsi in piedi e camminare in sicurezza Sdraietta La sdraietta favorisce una postura accettabile se adeguato alle dimensioni del bambino. Permette al bambino molto piccolo di stare semi-verticale e di partecipare attivamente all ambiente familiare, in momenti in cui non è possibile tenerlo in braccio preparazione delle pappe, gemelli, pasti familiari, lavori domestici. Ecco alcuni consigli utili: Allattare al seno almeno per i primi 6 mesi di vita Promozione attiva fin dal divezzamento di abitudini alimentari salutari nel nucleo familiare Fornire un apporto calorico controllato specialmente nei primi 2 anni di vita Non saltare la colazione del mattino Non esagerate con la carne!!

Mangiare insieme attorno ad una tavola apparecchiata e tenere la TV spenta Non usare il cibo come strumento di premio o punizione Ricordate che i bambini che guardano programmi TV loro dedicati per 2 ore al giorno, in un anno hanno guardato circa spot e che la pubblicità televisiva e le altre forme di marketing alimentare dirette ai bambini sono contro i diritti umani per il raggiungimento di un buon stato di salute TV-Vademecum Evitare l uso della TV prima dei tre anni di vita 1.

Non usare la tv come baby-sitter.

Libretto sanitario pediatrico scaricabile e stampabile

Guardare la televisione insieme ai bambini. Non utilizzare la televisione come castigo o premio. Proporre ai bambini i programmi più adatti a loro. Stabilire insieme ai bambini il tempo da dedicare alla tv. Non collocare il televisore nella camera dei bambini.

Tenere la tv spenta durante le ore dei pasti e dei compiti. Evitare che i bambini guardino la tv fino al momento di andare a letto. Evitare che i bambini guardino la tv prima di andare a scuola.

Vaccini e vaccinazioni

Non lasciare il telecomando in mano al bambino. Cercare valide alternative rispetto alla televisione. Prestare attenzione alla "postura" durante la visione. Controllare che la distanza del bambino dall'apparecchio televisivo sia di almeno 3 metri.

Consentire al bambino di navigare in Internet solo se c è in casa una persona adulta. Non collocare, possibilmente, il computer nella camera del bambino e comunque posizionare lo schermo in modo da renderlo visibile a chi entra o soggiorna nella stanza. Impratichirsi all uso del computer quantomeno allo stesso livello del bambino in modo da non dargli la sensazione di poter operare indisturbato senza possibilità di controllo.

Utilizzare tutti i sistemi di protezione attualmente disponibili per inibire l accesso ai siti non adatti ai bambini. Parlare abitualmente con il bambino circa la sua navigazione in Internet, stimolandolo con domande su quanto vede e cercando di rilevare eventuali reticenze. Insegnare al bambino che quando si collega nelle chat-line non deve mai dare né chiedere indirizzo, numero di telefono, o qualunque informazione che possa identificarlo. Essere chiari anche se non allarmistici sui rischi che possono derivare dal contatto in chat con sconosciuti.

Evitare che il bambino sia in Internet e particolarmente in chat nelle ore serali.

Navigare e chattare qualche volta insieme a lui, per indurlo ad una confidenza maggiore con i genitori nel riferire i contenuti delle sue conversazioni in rete. Cercare per quanto possibile di evitare che il bambino abbia una sua casella di mail di cui sia il solo a conoscere la password di accesso. Si intende per febbre un aumento della temperatura corporea superiore a 37 C,se misurata sulla cute, 38 se misurata per via rettale.

Nei bambini la febbre è causata, nella maggior parte dei casi da infezioni virali e batteriche. Quando questi germi penetrano nell organismo, il nostro corpo si difende producendo sostanze che provocano un aumento della temperatura.

Quindi la febbre è un fenomeno che interviene in nostra difesa e va combattuta soltanto se provoca sofferenza al bambino. Come si misura la febbre? Vi sono svariate tipologie di termometri in commercio.

Fascicolo Sanitario Elettronico, cos’è, a che serve e come attivarlo

Il termometro più indicato è quello elettronico perché ritenuto il più affidabile. La sede più indicata è quella ascellare. Si consiglia di non utilizzare la sede rettale.

Come si aiuta un bambino febbrile? Il bambino con febbre spesso è inappetente, quindi non conviene insistere con il cibo, ma ha tanto bisogno di liquidi.


Nuovi post