Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICA DIAMON TOOL

Posted on Author Kanos Posted in Autisti


    Contents
  1. Daemon Tools Lite per Windows 7
  2. Crea la tua periferica virtuale
  3. DAEMON Tools Lite
  4. DAEMON Tools

Se vuoi conoscere ulteriori informazioni riguardo DAEMON Tools, download gratuiti delle versioni di prova dei prodotti ti aiuteremo a valutare i vantaggi del. Scarica l'ultima versione di DAEMON Tools per Windows. Utilizzare su vostro PC i DVD e i CD protetti dalla duplicazione. DAEMON Tools è un programma che. Scarica l'ultima versione di DAEMON Tools Lite: Ottimo emulatore di drive nei quali montare immagini disco dalla propria collezione CD e DVD. Scarica DAEMON Tools Lite per Windows. Scarica in modo facile e veloce i migliori software gratuiti. Clicca qui.

Nome: diamon tool
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 20.22 Megabytes

Per immagine di un disco si intende la copia esatta, comprensiva di tutti i dati e metadati, di un cd-rom o di un dvd. I file che sono all'interno dell'immagine vanno aperti simulando sul computer la presenza di un lettore cd virtuale ossia che non esiste realmente e fisicamente.

Si tratta quindi, in buona sostanza, di un software che consente di aprire questi file ISO e IMG, come se fossero delle cartelle, senza essere costretti a copiare i file su un disco, cd o dvd, vero.

ISO non è l'unico formato di file che sta a indicare una immagine disco e si potrebbero incontrare anche file di tipo img, bin, mdf, mds ed altri meno comuni. Per aprire quindi un file ISO IMG o simili, le opzioni sono: - Con Windows 10 e Windows 8, non servono programmi aggiuntivi e basta cliccarci sopra col tasto destro del mouse e poi premere sull'opzione Monta.

Quella gratuita Daemon Tools Lite è concessa con licenza freeware: questo significa che l'utilizzo è libero, ma non si ha accesso ai codici sorgente, che quindi non possono essere personalizzati a piacimento dagli utenti con esperienza nella programmazione.

Alcuni strumenti sono disponibili solo tramite download separato dal sito ufficiale, e riguardano il passaggio dell'utility su Mac fisico o macchina virtuale , lo sharing delle proprie periferiche virtuali all'interno di una rete e la coordinazione delle risorse multimediali con il supporto di un server apposito.

Se non si ha una buona esperienza sulla gestione delle periferiche virtuali, la versione gratuita di Daemon Tools merita senza dubbio una prova.

Daemon Tools Lite per Windows 7

Le differenze con le versioni a pagamento sono notevoli, ma probabilmente irrilevanti per un utilizzo di base: un esempio è la disponibilità di periferiche virtuali simultanee, che nella versione lite sono solo quattro, valore superiore di ben otto volte quindi trentadue periferiche in tutte le varianti con licenza a pagamento. Tutto il resto - o quasi - è disponibile anche nell'allestimento freeware: una delle caratteristiche più apprezzate dagli utenti di tutto il mondo è la possibilità di impostare una o più password per la custodia e la protezione integrale dei file trattati.

Sono presenti naturalmente funzionalità di backup, utili non solo per preservare il lavoro svolto in caso di black-out improvvisi o imprevisti di varia natura, ma anche per non occupare troppo spazio nel proprio supporto di memoria principale. Interessante la possibilità di sfruttare Daemon Tools tramite macchine virtuali, limitando quindi l'influenza sulle prestazioni hardware durante i processi simultanei penalizzando tuttavia la velocità, da regolare secondo le esigenze del momento.

Infine è bene considerare l'opportunità di analizzare e testare le immagini in qualsiasi formato compatibile, ancora prima di avviare il processo di masterizzazione. I requisiti di sistema non sono particolarmente alti, ben al di sotto di qualsiasi applicazione pesante attuale come i giochi più recenti. La versione gratuita di Daemon Tools non è vincolata da limiti di tempo o numero di file trattati, ma come già spiegato le sue funzionalità sono leggermente limitate per alcuni parametri secondari.

Ci sono due finestre principali al suo interno, la più grande mostra il Catalogo immagini, mentre la stretta sotto mostra le unità aggiunte, principalmente la prima unità virtuale che avete collegato. Si aggiungono immagini al catalogo navigando e cliccando sul pulsante 'Monta' una volta trovato il file desiderato.

Troverete due tipi principali di unità virtuali sulla versione Daemon Tools Lite. I dispositivi virtuali DT servono ad offrire le necessarie capacità di emulazione, mentre i dispositivi virtuali SCSI fanno lo stesso con i dischi con serrature di sicurezza e altre firme specializzate.

Per la maggior parte degli utenti, il primo sarà più che sufficiente.

Crea la tua periferica virtuale

Tutti i controlli di questo software sono presenti nella barra degli strumenti tra la finestra superiore e quella inferiore. L'opzione principale mostrata è il bundle di controllo Add Image, che permette di montare e smontare le immagini, aggiungere dispositivi virtuali, rimuovere quelli esistenti e creare immagini disco. Inoltre, è possibile utilizzare lo strumento Preferenze per configurare il software a proprio piacimento.

Cambia i tasti di scelta rapida, le conferme e altre operazioni simili. Queste caratteristiche rendono Daemon Lite facile da usare anche per i meno esperti di tecnologia.

DAEMON Tools Lite

Questo problema non è di massa, tuttavia, poiché la maggior parte di tali file esiste anche nel formato compatibile. Inoltre, mentre lo strumento è gratuito per uso personale, gli utenti commerciali devono pagarlo.

La versione pro offre più opzioni - un numero maggiore di drive emulati, una compressione e creazione di immagini più potenti e un'interfaccia utente grafica priva di DT Lite.

Un altro problema, più importante, è la controversia del , quando DT ha incluso un altro servizio nel suo pacchetto. L'aggiunta, chiamata Mountspace, ha raccolto le statistiche di utilizzo e le ha registrate.

DAEMON Tools

Nel frattempo la controversia è stata risolta, ma le politiche sulla privacy sono ancora deboli, il che ha allontanato molti utenti dallo strumento. I dati possono anche essere compressi o crittografati con una password.

Non so dire se sia il miglior programma, di sicuro è uno dei più anziani e collaudati ma è anche il più pesante e grosso di questa lista. Durante l'installazione stare attenti a non mettere anche la noiosa barra di gestione che non serve a nulla. Durante l'installazione viene chiesto di associare tutti questi tipi di file a CloneDrive in modo che poi, quando si scarica una di queste immagini, per montarla sul cd virtuale basta fare un doppio click sull'icona del file..

Nota: Durante l'installazione appare l'avviso che Virtual CloneDrive non ha superato il test dei driver compatibili con Windows ma è un avvertimento da ignorare che non dà alcun problema futuro.

MagicDisc consente la creazione di 15 unità virtuali e si possono anche montare le immagini su un computer collegato in rete.

Anche qui per aprire il file immagine è molto semplice e supportato anche dal programma che rileva automaticamente le immagini cd o dvd presenti sul computer. Opzionale è la funzione di auto-montare le immagini ogni volta che se ne scarica una nuova.


Nuovi post