Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICA SPINTEROMETRO

Posted on Author Grokora Posted in Autisti


    Lo spinterometro è un dispositivo utilizzato per generare scariche elettriche nell'​aria attraverso Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. La scarica attraverso la scarica conduttiva prende forma di una oscillazione smorzata, determinata dalla frequenza. Apparecchio costituito da 2 elettrodi (v. fig.) a distanza regolabile, in un mezzo isolante liquido o gassoso, tra i quali s'innesca una scarica a scintilla allorché la​. valore ammesso come sovratensione sopportabile dall'apparecchiatura protetta, gli spinterometri scaricano. La scarica in essi determina un.

    Nome: spinterometro
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 47.20 MB

    Nella sua forma più semplice, un trasmettitore a spinterometro consiste in uno spinterometro connesso attraverso un circuito oscillatore consistente in un condensatore e un'induttanza in serie o parallelo. In un tipico circuito trasmettitore, una sorgente di alta tensione mostrata nello schema come una batteria, ma di solito un trasformatore ad alta tensione carica un condensatore C1 in figura attraverso una resistenza fino a che la scarica non scocca, allora un impulso di corrente passa attraverso il condensatore C2 in figura.

    L'induttanza ed il condensatore a destra dello spinterometro formano il circuito risonante. Dopo esser stato eccitato dall'impulso di corrente, l'oscillazione decade rapidamente dato che l'energia è radiata dall'antenna.

    A causa del rapido inizio e smorzamento dell'oscillazione, l'impulso di Radio Frequenza occupa una larga banda di frequenze. La funzione dello spinterometro è quella di dare inizialmente un'alta resistenza al circuito per permettere al condensatore di caricarsi.

    Quando la tensione di rottura dello spinterometro è raggiunta, esso allora presenta una bassa resistenza al circuito causando la scarica del condensatore.

    Una scarica si sarebbe formata quando due delle sporgenze si allineavano con due contatti esterni portatori di alta tensione.

    Gli archi risultanti erano rapidamente compressi, raffreddati e interrotti con la rotazione del disco. Gli spinterometri rotanti operavano in due modi, sincroni ed asincroni.

    Area riservata

    Il punto nella forma d'onda in cui le distanze erano più vicine era cambiato aggiustando la posizione del rotore sul braccio del motore relativo ai perni dello statore. Aggiustando propriamente il distanziatore sincrono, era possibile avere l'emissione della scarica solo ai picchi di tensione in ingresso.

    Quando progettati e regolati propriamente, i sistemi a spinterometro sincroni sviluppavano le più grandi quantità di potenza all'antenna. Gli spinterometri asincroni erano più comuni.

    DEFINIZIONI

    In quelli asincroni, la rotazione del motore non aveva una relazione fissa in relazione alla forma d'onda entrante dell'alimentatore in alternata. Esso lavorava abbastanza bene ed era molto più facile da mantenere.

    Utilizzando un più grande numero di sporgenze rotanti o una rotazione più elevata, molti di essi operavano ad intervalli di rottura di scariche al secondo. Poiché la scarica poteva essere emessa più spesso che la forma d'onda entrante di polarità alternata, il banco di condensatori era caricato e scaricato più rapidamente che di uno sincrono.

    Guarda questo:SU STUDOCU SCARICA

    Comunque, ogni scarica avveniva ad una tensione variante ed era quasi sempre più basso del consistente picco di tensione ottenuto con uno spinterometro sincrono. Gli spinterometri rotanti servirono per modificare la sintonia del trasmettitore, dato che cambiando sia il numero delle sporgenze o la velocità di rotazione cambiava la frequenza della scarica che era udibile nei ricevitori con rilevatori che potevano determinare la modulazione del segnale a scarica.

    A limitazione: la tecnologia maggiormente utilizzata sono i varistori realizzati con un impasto ceramico e particelle di ossido di zinco. I vantaggi di questi meccanismi sono: tempi di intervento molto ridotti, precisione nella ripetibilità delle accensioni, basso livello di protezione Up ed infine assenza della corrente susseguente.

    Di tipo combinato: è semplicemente il collegamento in serie o in parallelo dei primi due tipi di SPD.

    Nota, dalla lettura del micrometro, la posizione relativa dell'elettrodo mobile da quello fisso, era possibile ricavare tramite un'opportuna tabella integrativa la differenza di potenziale di un dispositivo voltaico Vecchie pile a colonna , Pile a un solo liquido. Il dispositivo compare infatti nei primi due Inventari come atto a misurare "il salto della scintilla" in simili dispositivi elettrochimici.

    Lo strumento offre inoltre la possibilità di sviluppare scintille tra i due elettrodi sia nella loro più comune forma sferica che in quella a punta la sfera visibile in figura è infatti smontabile svitandola semplicemente.

    Le modalità di funzionamento sono piuttosto semplici.


    Nuovi post