Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICARE WINDOWS ESSENTIAL 2012 IN ITALIANO NAVIGAWEB

Posted on Author Dill Posted in Autisti


    Nuova suite di programmi Microsoft Windows Essentials con Mail, Foto, MovieMaker e Onedrive. E' uscito Windows Essentials solo per Windows 7 e Windows 8; per Windows Live Essential con il nuovo Messenger è in italiano. Windows Essentials, download gratis (Windows). Windows Essentials La suite multimediale Microsoft si rinnova. Windows Movie Maker Il video editor di Microsoft è tutto nuovo. Gratis. 7 Lingua. Italiano. Windows Essentials è una famiglia di programmi gratuiti che include Movie Maker e altri software di produttività È possibile scaricare l'intero pacchetto e installarlo offline senza problemi: Articolo di Windows Blog Italia.

    Nome: windows essential 2012 in italiano navigaweb
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 46.74 MB

    Speranza offresi Proprio nel momento in cui uno si immaginerebbe litaliano medio intento a mettere da parte i propri risparmi o a tradurli in oculati e misuratissimi investimenti, si scopre che, mentre calano drasticamente i consumi, esplode il gioco dazzardo in Rete, il Superenalotto, il Gratta e Vinci oggi disponibile anche on-line per una pi rapida assuefazione e qualunque altro marchingegno colleghi la pi vaga eventualit di una vita migliore a un sicuro e immediato esborso di denaro.

    Daltronde, per molti versi la lotteria la compagna perfetta per ogni profonda crisi economica: una droga pensata specificamente per pensionati e disoccupati, per famiglie al limite di sopravvivenza che sognano di poter svoltare, pur non avendo alcun realistico appiglio cui aggrapparsi.

    E i risultati sono generalmente i medesimi. La disperazione una pessima consigliera, perch attiva meccanismi comportamentali che, in uno stato danimo anche solo vagamente sereno, verrebbero scartati a priori. In particolare, fa calare la soglia critica sotto il livello del buon senso, spingendo a considerare allettante anche la pi improbabile delle proposte e a valutare come una opportunit anche il pi palese dei raggiri.

    E i truffatori, che sanno sincronizzarsi con i tempi che corrono come nessun governo sar mai in grado di fare, sono pronti a cogliere al balzo questa fiducia disperata.

    Secondo istruzioni che mi hanno dato ho scaricato e lanciato Silverlight 2. Mi potete aiutare? Dario Rossi. Altrimenti installa la nuova versione 3. Silverlight un software che serve soltanto per migliorare laspetto grafico del sito Web Microsoft: lo puoi installare se ti sembra utile, tuttavia non aggiunge nessuna funzione a Word e Office.

    Il programma si pu configurare per continuare a salvare i file nel vecchio formato DOC senza perdere nessuna caratteristica, quindi se ti possibile chiedi ai tuoi corrispondenti di compiere questa semplicissima scelta allinterno della loro. Per individuare la pagina di scaricamento, inserisci. Purtroppo non c un rimedio preciso per risolvere il problema una volta per tutte, proprio perch Windows stesso non riesce a individuare lesatto componente che ha generato il malfunzionamento.

    Spesso lerrore sparisce installando lultimo Service pack disponi-. Nel caso di Windows Xp si tratta del service pack 3: prima di installarlo, disinstalla Internet Explorer 7, che potrai installare di nuovo dopo aver verificato che i crash di sistema sono spariti.

    Unaltra causa comune dellerrore di drwtsn Per controllare il corretto funzionamento di questo componente vitale del computer hai bisogno di un programma diagnostico chiamato Memtest Il sito Web da cui puoi scaricare limmagine del CD www. Dopo aver masterizzato il CD, lascialo nel drive e riavvia il computer.

    Se sullo schermo vedi comparire messaggi di errore rossi, significa che una memoria RAM difettosa e deve essere sostituita. Il sistema operativo Windows Xp con Service pack 3. Mi potete dare una mano? Lettera firmata Il file nview. Se hai cambiato scheda grafica passando da un modello con GPU nVidia a uno nuovo con GPU ATI devi usare il Pannello di controllo per disinstallare tutti i riferimenti ai driver della scheda grafica vecchia, altrimenti lerrore continuer a ripresentarsi.

    Se invece lerrore comparso senza un motivo specifico, prova a reinstallare lultima. Errore con i driver nVidia Si verificata uneccezione durante lesecuzione di nview. Se faccio clic su OK oppure sulla croce per chiudere la finestra, c buona probabilit che mi si blocchi il computer. A volte spariscono anche tutte le icone; se invece ignoro quella finestra, apparentemente posso lavorare per tutto il. Se nonostante tutto lerrore continua a presentarsi, dovrai bloccare il caricamento automatico delle utilit di gestione nView di nVidia.

    Cerca quella che si riferisce alle utilit nView di nVidia e selezionala con un clic del mouse, poi premi il tasto CANC per eliminarla.

    Il file di gestione dei monitor multipli nView non essenziale per il funzionamento di Windows, e anzi assorbe risorse inutili quando il tuo PC ha un solo monitor. Gestire pi di un computer Internet tramite modem router USRobotics Per ogni PC per, continuo a gestire le impostazione predefinite, laccesso ai programmi e il salvataggio dei dati come se fossero dei PC non collegati in rete. Quindi spesso mi trovo a lavorare su un computer ed avere la necessit di accendere laltro per recuperare dei file.

    Mi sapete consigliare un software o una procedura per configurare meglio i miei computer in rete? Pierluigi Specolizzi Per semplificarti la vita puoi R usare la funzione di desktop remoto di Windows. Scegli quale dei tuoi computer vuoi usare come PC principale, quindi fai clic destro sullicona Risorse del computer e scegli la voce Propriet.

    Vai alla scheda Connessione remota e metti il segno di spunta nella casella Consenti agli utenti di connettersi in remoto al computer in Windows Vista si chiama Consenti connessioni di assistenza remota al computer. Per rendere efficace questa scelta non ti basta fare clic su OK, ma devi anche impostare una password di accesso al computer: Windows non lascia accedere remotamente gli utenti che non hanno password. Se lidea di inserire una password ogni volta che accendi il computer ti d fastidio, puoi istruire Windows a inserirla da solo.

    Devo sempre usare Vista per la formattazione di questa specifica pen drive o c qualche altro programma che mi pu aiutare in Xp? Ciao e grazie Antonino Oieni Non devi usare lutilit di forR mattazione a basso livello low level del pen drive in Windows Xp, perch cancella le informazioni di partizionamento dellunit: per renderla di nuovo accessibile a Windows Xp dovresti seguire una complicata procedura attraverso lutilit Gestione disco.

    Usa invece un programma specifico per la formattazione dei pen drive: ti consigliamo Hp USB disk storage format tool, che nonostante il nome funziona con qualsiasi marca di chiavetta o hard disk USB esterno. Lo puoi scaricare facilmente da Internet, inserendo il suo nome in un motore di ricerca come Google.

    Dopo averlo avviato, seleziona il pen drive dallelenco, metti il segno di spunta nella casella Quick Format e fai clic sul pulsante Start. Con questa pratica utility puoi anche formattare in formato NTFS i pen drive ad alta capacit, e recuperare lo spazio impegnato dalle utilit di supporto U3 che sono preinstallate in alcuni pen drive prodotti da Sandisk.

    Windows Vista, scrivilo direttamente nella maschera Cerca. Togli il segno di spunta dalla casella Per utilizzare questo computer necessario che lutente immetta il nome e la password, quindi scrivi il nome utente e la password predefinite. Lindirizzo IP composto da quattro cifre separate da punti, per esempio Windows Xp ma il mio specifico problema lo risolve solo Windows Vista e vorrei appunto chiedervi il perch.

    Mi succede, da quasi un anno ormai, che quando formatto la pen drive USB BTC da 1 Gb, Windows Xp mi dice che, a seguito di un errore, non possibile completare la formattazione.

    Poi risolvo il problema formattando il pen drive in un portatile con Windows Vista e posso continuare ad usare il disco rimovibile. Cosa ha in pi Windows Vista a. Dopo pochi secondi ti apparir il Desktop del computer remoto. Se usi le versioni Home di Windows questa funzione non disponibile, ma puoi rimediare facilmente. Su ciascuno dei tuoi computer scarica e installa il programma gratuito TightVNC, 7 gennaio Nella confezione incluso un buono per unora di telefonate gratuite con Skype.

    Il premio potrebbe essere vostro semplicemente inviando una lettera con un quesito tecnico; la redazione selezioner il pi interessante che verr premiato.

    Per partecipare, inviate la vostra domanda allindirizzo lettere. Abituati a usare solo il PC principale per navigare e salvare file, cos non avrai pi bisogno di spostare file e impostazioni da un computer allaltro.

    Poi qual la scheda di rete migliore da acquistare? Lambiente operativo Windows 3. Aprendo il File Manager trova solo le unit A: e C: rispettivamente floppy e disco rigido. Infine laudio non funziona. Sapreste dirmi come risolvere questi problemi? I floppy nel mio paese stanno cominciando a scarseggiare e i pochi che ho sono tutti vecchi e quasi del tutto smagnetizzati.

    Grazie mille per lattenzione, cordiali saluti Tancredi V. I 7 Mb di memoria del vecR chio computer sono sufficienti per usare un browser Internet, ma con davvero poca soddisfazione. I browser disponibili per il sistema operativo Windows 3.

    Ho un paio di domande. La prima se possibile mettere una soluzione di collegamento Internet a questo vecchio PC perch nella mia scuola possibile avere un computer in classe da usare per ricerche ed il collegamento alla Rete , oramai, ADSL via cavo.

    Se s, comporterebbe problemi? Non troverai ricambi o espansioni per questo PC nei negozi che trattano solo materiali per PC recenti; dovrai quindi cercarla nel mercato dellusato. Non spendere pi di 10 euro in tutto, perch un intero PC usato Pentium II, molto pi moderno ed efficiente, oggi costa meno di 30 euro. Le schede di rete per PC sono difficili da reperire perch 15 anni fa era pi popolare una tecnologia di rete differente da quella moderna, che faceva uso di connettori coassiali non compatibili con il moderno jack a 8 contatti.

    Esistono dei convertitori, ma sono altrettanto rari. Ti consigliamo di cercare una scheda di rete LAN con chip di controllo marchiato 3Com, perch per questo tipo di schede a 16 bit si pu scaricare il driver MS-DOS da Internet e quindi non indispensabile trovare il floppy disk originale.

    Per attivare la scheda sonora hai bisogno dei floppy disk con i driver software originali che accompagnavano il PC. Le prime versioni di Windows erano complicate da installare e configurare. Se ti trovi in difficolt e riesci a trovare unespansione di memoria RAM per espandere il PC a 16 Mb, ti consigliamo di abbandonare Windows 3.

    Grazie a Linux. Casualmente mi sono accorto che collegando il PC direttamente alla presa a muro invece che a quella multipla tutto funzionava perfettamente. A ogni blackout per il problema si ripete. Ho provato a controllare le batterie con il tester e funzionano perfettamente, cosa posso fare? Domenico Dachille. Quando lorologio del comR puter perde le sue impostazioni ogni volta che scolleghi la spina di corrente del computer dalla presa a muro, il primo indiziato la pila a bottone che serve a mantenerlo sempre in funzione.

    Una pila carica deve fornire almeno 3 volt di tensione, misurata con il multimetro da elettricista; tensioni inferiori significano che la pila scarica. Se il problema resta anche. Se il suo cavallotto manca oppure inserito nella posizione sbagliata, la pila non pu erogare tensione al chip dellorologio e il computer perde lora ogni volta che lo scolleghi dalla presa di cor-.

    Vorrei ora esplorare e approfondire la conoscenza di Ubuntu del quale ho gi provato la versione CD Live da cui ho effettuato linstallazione su un disco esterno USB da cui inizializzavo il sistema. Questo per evitare di partizionare lunico disco che ho, anche perch la procedura di installazione di Ubuntu non mi propone, questa possibilit ma solo la formattazione completa di tutto il disco.

    Ho dei dubbi sulle procedure di boot che conseguirebbero allinstallazione del secondo disco: mi risulta che i dischi SATA superano il concetto di Master e Slave e che la sequenza di boot si debba impostare nel BIOS. Il disco esterno. USB se acceso compariva in tale sequenza, mi aspetto che anche un secondo disco SATA interno compaia sempre in questa sequenza. Indipendentemente dalla sequenza definita, possibile scegliere il disco e di conseguenza il sistema operativo da cui effettuare il boot senza accedere al BIOS ogni volta per modificare la sequenza?

    Un tasto funzione dovrebbe esserci a tale scopo. Una volta inizializzato il PC, i due dischi interni si vedono reciprocamente, a parte lincompatibilit di formato dei dati? Ad ogni modo, se tutto funzionasse come ipotizzo, credo che non avrei allaccensione la scelta tramite lutility dual boot come avviene a seguito di installazione di due sistemi operativi su un unico disco partizionato.

    Sbaglio qualcosa? Maurizio Tessari - Milano Le utilit di selezione della R partizione di boot si installano sul master boot record del primo disco attivo, ma possono avviare senza problemi anche sistemi operativi installati sul secondo disco. Se il setup della versione di Linux che hai scelto te lo permette, puoi configurare direttamente in fase dinstallazione il menu di boot, altrimenti puoi installare in seguito una qualsiasi utilit partition manager come GAG.

    A sistema operativo caricato, Linux vedr senza problemi il disco di Windows, e dovrai fare molta attenzione a non spostare o cancellare inavvertitamente i suoi file protetti di sistema, che per Linux sono file qualsiasi e senza protezione: se ti sbagli, sarai costretto a reinstallare Windows.

    Se lo ritieni necessario, lo puoi scaricare da Internet e installare. In alternativa, usa lutilit Explore2fs che scarichi dal sito Web www. Possiamo farcela! Avete un problema con il vostro computer o non riuscite a far funzionare correttamente un programma? Per motivi tecnici non possiamo rispondere privatamente n via e-mail, n telefonicamente ai quesiti pervenutici: le risposte vengono fornite solamente tramite pubblicazione sulle pagine della rivista e sul nostro sito Web www.

    Fatevi rico Con il riconoscimento biometrico potete fare a meno di password e chiavi di accesso. Basta il vostro viso. O anche un solo dito Se poi il la password perde per di criticit. Potete realmente computer un notebook di ultima generazione con tenerla segreta e non siete costretti a sceglierne una funzioni di cifratura implementate gi nel BIOS di che sia facile da ricordare: dal momento che la userete sistema, bisogna addirittura portarlo a un centro di molto raramente potete crearvene una composta da assistenza tecnica e prepararsi a una spesa non trascuincredibili combinazioni di lettere e simboli, davvero rabile.

    I pi previdenti creano un utente di riserva nel impossibile da indovinare andando per tentativi. PC con password differente, magari trascritta su un foglio conservato in un posto sicuro, da usare quando Installazione facile facile si dimentica la password principale.

    Peccato che questa Se disponete di una Web cam, avete gi quasi tutto seconda password possa diventare un grosso punto di quello che vi serve per sperimentare le meraviglie debolezza se il computer cade nelle mani sbagliate, dal della tecnologia biometrica.

    Il sistema di misurazione momento non viene mai modificata Un sistema biometrico esegue la misura scopo: per utilizzarlo vi basta installare un programma di una caratteristica fisica del corpo umano, unica per ogni persona, la elabora per estrarre una firma digitale significaDal prossimo mese di febbraio anche alla Camera dei tiva detta template e la conDeputati entrer in funzione un sistema biometrico di fronta con quelle contenute in rilevamento delle impronte digitali.

    Il sistema, costato una banca dati preparata in precedenza. Quando la firma Il condizionale dobbligo, perch un manipolo di dati il sistema autentica la persona, cio la riconosce parlamentari disubbidienti, in nome di un non meglio precisato diritto alla come identit nota. Il passo privacy, si dato da fare per rendere meramente facoltativa successivo lautorizzazione, e quindi del tutto inutile lidentificazione del cio la verifica se la persona cos riconosciuta ha i privilevotante tramite gi richiesti per compiere laclimpronta digitale.

    Tuttal pi potr essere Usando il sistema biometrico reso noto il nome di coloro la password diventa inutile: potete accedere al computer che hanno rifiutato in modo molto pi intuitivo e lidentificazione: e per naturale. Con i sistemi pi Pu capitare infatti che il sistema 7 gennaio Esperto Biometria adatto. Se non volete spendere denaro per acquistare un programma commerciale. Il programma non offre un riconoscimento particolarmente preciso, perci non pu essere considerato un vero sostituto della password: d laccesso al computer a un estraneo che vi assomigli, e pu entrare in conflitto con i software di chat video.

    Tuttavia in grado di evitare che i soliti curiosi diano una sbirciata allo schermo in vostra assenza: per accedere al computer bisogna infatti sedersi proprio nella posizione adottata al momento dellinstallazione e attendere qualche attimo in attesa dello sblocco del salvaschermo.

    Per ottenere un livello di protezione maggiore avrete bisogno di un lettore di impronte digitali da collegare alla porta USB del computer. Ne esistono molti tipi, con prezzi che vanno da meno di 40 euro ad oltre , a seconda del grado di precisione che possono offrire.

    I pi economici sono quelli di tipo capacitivo: assomigliano ai trackpad che si vedono sui PC portatili, e vi deve essere appoggiato sopra il polpastrello di un dito. Limmagine dellimpronta digitale viene catturata da un chip di silicio simile a quello impiegato nelle Web cam, che si trova immediatamente sotto al rivestimento esterno: riconosce la presenza dei solchi dellimpronta con una definizione di dpi, cio un p pi bassa di quella di una stampante.

    Il costo contenuto, ma questa tecnologia si pu ingannare abbastanza facilmente. Un altro metodo utilizzato per rilevare le impronte digitali quello ottico: in questo caso il sensore un vero e proprio scanner fotografico in miniatura in bianco e nero che scatta unistantanea del polpastrello ad altissima definizione. Per ingannare questo tipo di sensori servono contromisure molto pi sofisticate, come un modello in lattice del polpastrello: cose da Diabolik o James Bond insomma.

    Lapice della precisione nella misurazione dellimpronta digitale offerta dai sensori termici, che misurano le. Le tecniche di Diabolik Il sistema biometrico deve creare una barriera di accesso al computer, ma se non professionale oppure mal regolato, genera il risultato opposto.

    Non inviolabile, anzi, in teoria meno sicuro di una buona password. Il motivo semplice: un sistema biometrico deve misurare una grandezza fisica o la sua evoluzione nel tempo. Gli errori intrinseci allattivit di misurazione e ineliminabili fanno s che la precisione di riconoscimento del sistema non possa essere assoluta, ma sia soggetta alle leggi della probabilit.

    Quando installate il programma di gestione del lettore di impronte digitali, dovete selezionare il livello di accuratezza del riconoscimento: se scegliete la massima sicurezza possibile, il computer vi riconoscer solo se appoggerete il dito sul sensore nella stessa identica maniera in cui lo avete fatto al momento dellenrollement; se optate per unaccuratezza media, il sistema si dimostrer meno esigente, ma potrebbe lasciar accedere anche altre persone che hanno unimpronta digitale simile alla vostra.

    Ma esistono anche veri e propri trucchi per scavalcare la protezione offerta da un sistema biometrico. I primi sistemi di rilevamento delliride, che funzionavano individuando la pupilla dellocchio e analizzando la regione circostante, si potevano aggirare con una semplice fotografia della persona autorizzata: bastava praticare un foro in corrispondenza della pupilla e tenerla davanti al proprio occhio con la giusta angolazione. I sistemi di riconoscimento del volto attuali si neutralizzano ancora pi facilmente, semplicemente presentando alla telecamera la foto della persona autorizzata.

    Anche molti sistemi che misurano limpronta digitale sono alla portare dei criminali. I sistemi capacitivi di prima generazione, per esempio, non prendevano contromisure per annullare l impronta latente ovvero quella che noi chiameremmo ditata e per aggirare lautenticazione bastava Lalito inumidisce i residui di grasso lasciati dal polpastrello sul sensore, e, proprio come accade su un vetro appannato, limpronta riprende forma e viene nuovamente rilevata. I costruttori di sensori biometrici hanno reagito proponendo scanner dimpronte che usano un metodo ottico insensibile alle impronte latenti, ma anche questo sistema pu essere violato.

    Tutti i sistemi attuali usano un nuovo principio di lettura delle impronte basato sulla traccia termica, che non si lascia ingannare neppure da questo trucco, ma la guerra tra ladri e guardie non finita qui.

    Download Product Key Windows 7 Professional 32 Bit Italiano:

    Lattacco a un sistema biometrico non deve necessariamente avvenire a livello del sensore, con dita finte e fotografie. Il database delle firme biometriche di confronto infatti come una password convenzionale: se viene trafugato dal disco fisso del computer, il sistema definitivamente compromesso.

    Ad esempio, certi. I criminali possono utilizzare dei calchi come i due che vedete nella foto: il primo realizzato in gelatina e il secondo di silicone dellimpronte delle persone autorizzate, per ingannare i sistemi di protezione basati sul riconoscimento biometrico delle impronte digitali ed essere autenticati.

    Basta perci fare una copia della cartella mentre il computer connesso in rete o il proprietario non presente, stamparla e sottoporla alla telecamera del sistema biometrico per superare senza problemi lautenticazione. Il sensore dimpronte digitali usato per controllare laccesso al contenuto della chiavetta di memoria USB. Se volete un sensore di questo tipo, che adatto ad applicazioni professionali, mettete in preventivo una spesa di almeno euro.

    Unaltra caratteristica che hanno solo i sistemi professionali la capacit di cifrare le firme biometriche direttamente allinterno del sensore. Questa scelta evita lo scambio delle firme in chiaro tra sensore e computer al momento dellautenticazione, quindi i malintenzionati non possono clonare le firme biometriche installando sul PC un cavallo di Troia che intercetti i dati scambiati col sensore.

    Per attivare il sensore biometrico necessario installarne il driver Windows e poi il software di gestione, che, nei sistemi migliori, di solito non si limita a permettere laccesso al desktop di Windows. Quando il computer chiede una password, basta premere una combinazione di tasti per richiamare il pannello di controllo di One Touch e aggiornare il profilo di registrazione dellutente seguendo il wizard. Tutte le richieste di password successive potranno essere soddisfatte semplicemente appoggiando il dito sul sensore.

    Questa possibilit un grande aiuto per chi lavora spesso con servizi web protetti da password o deve impiegare quotidianamente programmi gestionali e banche dati ad accesso ristretto, perch non pi necessario ricordarsi decine di password o mantenerle sincronizzate tra i vari servizi. La stessa funzione offerta dal lettore non professionale Microsoft Fingerprint Reader , che tuttavia esegue la cifratura delle firme biometriche allinterno del computer e non a livello del sensore : Microsoft stessa ne sconsiglia luso come unico strumento di sicurezza.

    Unaltra utile funzione di Windows Xp e Vista che 7 gennaio Esperto Biometria diventa molto pratica grazie al sensore biometrico il cambio rapido di utente: possibile cambiare utente e desktop semplicemente appoggiando il dito sul rilevatore di impronta digitale. Quando si ha la necessit di proteggere solo alcuni dati, possibile ricorrere anche a pen drive le classiche chiavette o hard disk USB dotati di sensore biometrico integrato.

    Questi dispositivi per non sono sempre pratici quanto si sarebbe portati a pensare. Il rilevatore dimpronta sostituisce la password tradizionale che protegge i dati tramite crittografia: alcuni modelli per necessitano dellinstallazione di un driver, il che fa s che i dati risultino irraggiungibili i laddove non si possa accedere al PC con i privilegi di amministratore di sistema.

    In alcuni dispositivi di questo tipo, poi, la crittografia debole e i dati si possono recuperare con software di. Sistemi integrati La comodit del sensore biometrico tale che pressoch ogni produttore di computer lo offre sempre di serie nei computer portatili professionali pi sofisticati. Anche se le proposte sono molte, oggi lunico tipo di sensore biometrico ritenuto affidabile per uso professionale quello dimpronta digitale che usa il principio di rilevamento termico.

    Di solito ha la forma di una sottile barretta sulla quale bisogna far scorrere lentamente il dito. Appena si attiva il sistema biometrico facendo doppio clic sullicona installata dal programma di setup, il software propone di avviare la procedura guidata di enrollment: serve a creare la firma digitale template che il computer usa per riconoscere lutente. Al termine si possono regolare le altre propriet del sistema biometrico.

    La pi importante il livello di accuratezza: spostando il cursore sulla massima precisione il sistema sar intollerante, e dovremo passare il dito sul sensore nellidentico modo adottato per lenrollment. Conviene consentire un podi tolleranza, per bilanciare sicurezza e praticit duso. Alcuni sistemi permettono di scegliere se mantenere abilitata la richiesta di password di accesso tradizionale oppure forzare la modifica casuale della password ad ogni riavvio del computer.

    La password tradizionale non andrebbe mai disattivata: sempre utile nel caso che il sensore abbia problemi di funzionamento o ci sia bisogno di consentire laccesso anche ad altre persone, magari in via eccezionale. Per migliorare la sicurezza dei dati abilitate anche la cifratura del disco: una funzione inclusa in Windows Vista Business, ed offerta anche da alcuni software di.

    Lemonscreen un programma gratuito per eseguire il riconoscimento di un volto usando la Web cam del computer. Il sensore dimpronta digitale disponibile anche in alcuni telefoni palmari come il Porteg G di Toshiba. Il sensore di impronta digitale installato in alcuni computer palmari una soluzione pratica e standardizzata per bloccare laccesso agli estranei.

    Nei modelli pi recenti la gestione del lettore biometrico integrata con il sistema operativo, e perci la protezione lavora a basso livello senza compromettere la stabilit del palmare e senza rallentarlo. Alcuni produttori come Toshiba si sono spinti oltre: possibile associare unapplicazione a ciascun polpastrello e richiamarla con una rapida passata sul sensore.

    Applicazioni professionali I sistemi biometrici non si limitano ai lettori dimpronte. Nelle applicazioni professionali sono gi ampiamente utilizzati per il controllo degli accessi e per rilevare le presenze sul posto di lavoro: in questa applicazione si usano lettori con interfaccia di rete, che dialogano con un programma speciale installato su un server.

    Oltre al rilevatore di impronte digitali, molto usato il lettore del palmo della mano perch meno soggetto a errori di misura: in questo modello di lettore biometrico bisogna appoggiare la mano su una piastra e, quindi. Come funziona un sistema biometrico Un sistema biometrico composto da cinque parti. Il sensore la parte visibile, ad esempio una telecamera che esegue la misura della grandezza biometrica e la converte in una grandezza digitale interpretabile dal computer.

    Gli algoritmi DSP Digital Signal Processing sono un programma a basso livello ovvero che interagisce direttamente con lhardware che esegue il controllo di qualit della misura ed estrae il template, cio la firma digitale della persona esaminata.

    SUONERIA POLIFONICA NOKIA SCARICA

    Ad esempio, nel caso delle impronte digitali si analizzano le coordinate delle minuzie, che sono i punti di biforcazione e terminazione dei solchi dellepidermide. La conversione dei dati catturati dal sensore in template biometrici molto importante, perch deve riuscire a scartare le informazioni inutili preservando ed evidenziando quelle che invece sono gli elementi caratterstici di ciascun individuo.

    Una cattiva gestione dellestrazione provoca incertezze nel riconoscimento biometrico e potenziali falle di sicurezza; se invece lalgoritmo non comprime a sufficienza la firma, ovvero la mantiene entro dimensioni gestibili, i tempi di riconoscimento diventano inaccettabili. Poi c la memoria di massa ad esempio lhard disk del computer o una scheda flash del tipo usato dalle macchine fotografiche che conserva la banca dati dei template: questo file digitale va protetto accuratamente, ad esempio tramite la crittografia basata su password, perch chi dovesse riuscire ad accedervi illecitamente avrebbe la possibilit di scavalcare ogni verifica biometrica potendo impersonare uno qualsiasi dei template autorizzati.

    Il quarto componente lalgoritmo di confronto definito tecnicamente matching che paragona il template acquisito a quelli memorizzati nella banca dati. Anche questo programma interagisce con il sistema operativo a basso livello, perch deve essere attivo prima che lutente possa accedere al desktop di Windows: di solito installato come servizio di sistema. Infine, c il programma decisore, che interpreta i risultati dellalgoritmo di confronto e fornisce il verdetto finale: accesso autorizzato o non autorizzato.

    Il decisore serve a impostare il livello di tolleranza del riconoscimento: una tolleranza molto bassa, ad esempio, costringerebbe anche il legittimo proprietario a ritentare pi volte laccesso fino a quando la firma digitale non corrispondesse perfettamente a quella presente nella banca dati. Prima di poter usare un sistema biometrico necessario affrontare una fase preparatoria di apprendimento detta enrollement: questo passaggio fondamentale consiste nel fare acquisire pi volte la misura dellimpronta digitale, del volto o delle altre grandezze biometriche fino a ottenere un template di alta qualit che possa essere aggiunto al database.

    In soldoni, prima di usare un sistema biometrico bisogna armarsi di pazienza e avviare il software che serve al computer per imparare a riconoscerci. La qualit di un sistema biometrico dipende infatti dal modo in cui vengono eseguiti tutti i passaggi fondamentali che conducono al riconoscimento della persona: quindi, misura della grandezza biologica; estrazione del template cio codifica della grandezza biologica in un linguaggio comprensibile dalla macchina ; elaborazione del template misurato e decisione finale in base al confronto con quelli registrati nella fase di enrollment.

    Alcune applicazioni sono gi in funzione nei laboratori di ricerca e nelle installazioni pilota. Le armi personali equipaggiate con sensori biometrici smart gun sono gi state presentate dal New Jersey Institute of Technology.

    Il prototipo di pistola, in corso di sviluppo da alcuni anni, misura il modo particolare in cui afferrata dal proprietario: un elettromagnete non permette la rimozione della sicura se l impronta della presa non corrisponde a quella programmato al momento dellacquisto.

    Questo tipo di autenticazione biometrica chiama-. Purtroppo i sistemi biometrici dinamici sono ancora pi difficili da mettere a punto di quelli tradizionali, e attualmente non sono ancora adatti allimpiego effettivo per applicazioni critiche. La misura biometrica definitiva comunque quella del DNA. Per il momento stata solo immaginata dai registi cinematografici, ma una realt che si sta avvicinando a grandi passi. Il governo cinese ha gi annunciato il proposito di realizzare una carta didentit digitale di tipo smart card contenente una chiave biometrica basata sul DNA ottenuto da capelli, sangue o campione cellulare dellindividuo.

    Il sensore al silicio necessario per analizzare velocemente il DNA allo studio nei laboratori dellazienda tedesca Infineon e di altri produttori di semiconduttori. Anche se le prime applicazioni saranno destinate alla diagnosi delle malattie genetiche, lapplicazione ai sistemi biometrici sar il passo successivo.

    Occhio a dove lasciate le vostre impronte! In questo numero Comprare il miglior antivirus in circolazione o controllare gli allegati di posta potrebbe non bastare: per mettervi al riparo da virus, malware, phishing e altre minacce dovete acquisire nuove e sane abitudini II. Word salva i file in un formato DOCX, non supportato dalle versioni precedenti. Glossario Falsi positivi Lantivirus riconosce come infetto un file pulito.

    Solitamente succede quando la stringa scelta per una determinata firma di virus presente anche in un altro programma. Patch Piccolo programma che serve a risolvere i problemi di un programma pi grande, di solito aggiungendo o sostituendo alcuni file. Phishing Frode informatica realizzata con linvio di e-mail contraffatte, finalizzata allacquisizione per scopi illegali di dati riservati.

    Tipico il caso delle finte e-mail di istituti di credito. Social engineering Ingneria sociale. Detto in parole povere, larte di manipolare le emozioni delle persone, per far s che abbassino le loro difese. Gli hacker usano spesso questa tecnica quando sono intenti alla violazione di un sistema: sfruttano la propensione delle persone a rispondere a domande dirette e impreviste o ad aiutare qualcuno che sembra in difficolt.

    Spesso i bookmark dei vostri browser sono in disordine, alcuni link non sono pi attivi, altri sono duplicati.

    Avete scattato molte foto, tra Natale e Capodanno? Template Altrimenti chiamati modelli predefiniti oppure fogli di stile, i template sono dei documenti gi formattati, pronti per linserimento dei dati. I programmi office, le applicazioni per la creazione di siti Internet, spesso forniscono dei template per creare subito un documento senza la necessit di dover prima imparare a utilizzare il programma. Quando navigate su un sito Internet e scrivete lindirizzo Web del sito che volete visitare per esempio www.

    LURL contiene lindicazione del protocollo di comunicazione in uso http e il nome di dominio del sito. Il Genius della musica iTunes propone le playlist assecondando i vostri gusti Ma non fatevi spaventare e osate sempre: daltronde anche sbagliando si impara. Comprare il miglior antivirus in circolazione o controllare gli allegati di posta potrebbe non bastare:per mettervi al riparo da virus, malware,phishing e altre minacce dovete acquisire nuove e sane abitudini. Se il nostro pi grande patrimonio la salute, la stessa regola vale anche per il mondo dellinformatica.

    Per noi vale la regola del prevenire meglio che curare: perch non trasferirla anche al nostro computer? Da tempo abbiamo imparato a dotarci di un buon antivirus, ma lesperienza ha dimostrato che non sufficiente! Non solo una questione di infezioni, si parla di vere e proprie abitudini, del modo di vivere il computer.

    Senza pretendere di cambiare il vostro stile di vita informatica, vi diamo dei buoni consigli per sentirvi pi sicuri. Abilitate o non disabilitate il servizio di aggiornamento automatico del sistema operativo. Ovviamente lesigenza di aggiornamento riguarda anche altri programmi. Soprattutto lantivirus e pi in generale lambiente di Internet Security. In questo tipo di prodotti, comunque, ladeguamento delle librerie spesso gestito in forma automatica.

    Prendete in considerazione lipotesi di usare un browser diverso, pi sicuro di Internet Explorer da tempo nel mirino degli hacker. Programmi alternativi, come Opera 9 e Firefox 3, sono senzaltro meno esposti ai pericoli. Per chiarire meglio il concetto, vediamo a cosa porta il link che cera nella e-mail vista al passo precedente. Come potete osservare la pagina esattamente eguale a quella vera abilmente falsificata.

    Anche in questo caso, basta leggere lURL per accorgersi che qualcosa nellindirizzo proprio non va! Attenzione al cosiddetto social engineering, e in particolare al phishing. Nessun servizio on-line chieder mai linvio o linserimento di dati sensibili via e-mail.

    Spesso i falsi inviti si riconoscono per il cattivo italiano delle comunicazioni e, sempre, per la mancata corrispondenza tra lURL indicato e leffettivo indirizzo del link. Evitate per quanto possibile di usare versioni beta dei prodotti, specie se di ampia diffusione. Si tratta di programmi la cui instabilit accompagnata da falle, spesso non ancora individuate dal produttore, attraverso cui si esercita lazione del malware. Abbinate al pacchetto antivirus gi installato luso di un servizio on-line.

    Anche qui opportuno prestare la massima attenzione: non fidatevi di offerte non richieste di scansione.

    Usate sempre servizi conosciuti e affidabili, come quelli proposti dai pi noti produttori McAfee, Nod32, F-Secure, Sophos e cos via. Usate un efficace pacchetto antispam, per filtrare preventivamente posta inutile o subdola. Mailwasher www. Molti attacchi provengono dai cosiddetti zero day virus, veri usa e getta, che utilizzano lintervallo di tempo tra la comparsa sul campo e laggiornamento delle librerie antivirus per esercitare la loro azione. Lantivirus gratuito ThreatFire www. Molti gestori di posta via Web incorporano un servizio antispam e antiphishing.

    Ma, per quanto sofisticati, non possono essere di mano pesante, per non rischiare di produrre falsi positivi, cancellando messaggi legittimi.

    Passo a passo Otto consigli pratici 1 Non rispondete mai a messaggi provenienti da sconosciuti, neppure per chiedere la cancellazione da una lista. Non lasciate mai incustodita la carta di credito e siate sempre presenti durante le operazioni di transazione. Attivate il servizio di avviso immediato della transazione sul cellulare servizio ormai fornito da tutte le aziende di credito. Contestate immediatamente, allarrivo dellestratto conto, le spese non riconosciute.

    Bloccate immediatamente la carta in caso di smarrimento. Basta una telefonata Diffidate sempre di richieste di fornitura di dati attraverso e-mail. Utilizzare un prodotto di Internet Security completo, in grado di eseguire una scansione profonda del sistema per scovare il malware introdotto con cavalli di Troia. Spesso, quando si accede a un servizio on-line, necessario fornire dati personali: primo tra tutti un indirizzo di posta elettronica.

    Utilizzate a questo scopo indirizzi usa e getta, come per esempio quelli offerti gratuitamente da 10 Minute Mail www. Quanto ci vuole per forzare una password di 10 caratteri, se ben costruita? Un computer in grado di provare Qualche indirizzo desta particolari sospetti? Sottoponetelo a un servizio di controllo come quello proposto da Phishtank www. Loperazione semplice e anonima, e vi gratificher di un meritato senso di collaborazione.

    Lo scorso maggio lo spam ha celebrato il suo 30 compleanno: la prima e-mail di posta spazzatura fu spedita il 3 maggio , a persone, dal produttore di computer Dec. Talvolta il punto debole, il varco non protetto, risiede nel server, sia esso locale o del provider. Basta registrarsi al sito di Qualys www. Adottate una severa e rigorosa politica di protezione della password. Tre le regole doro: 1 Usare combinazioni imprevedibili di lettere maiuscole e minuscole , numeri e simboli.

    Spam, che barba! Bastano poche settimane, a volte giorni, di navigazione e uno degli effetti collaterali subito si fa sentire: la vostra casella di posta si riempie di spam, di posta spazzatura. Come accaduto tutto questo e, soprattutto, come difendersi?

    Semplice, il nostro indirizzo di posta, per un qualche motivo, divenuto noto a uno spammer. La soluzione? Posto che bisogna evitare di rendere pubblico il vostro indirizzo evitate di iscrivervi a ogni mailing list o di inserire lindirizzo qua e l, nelle pagine Web.

    Se per il guaio gi stato fatto, non vi resta che ricorrere a un prodotto antispam, come consigliato nel passo 9. Limportante che non cadiate nella trappola tesa dallo spammer: mai fare clic sul link, in calce alla e-mail, che promette di cancellarvi da una lista di distribuzione, o di evitare linoltro della posta. Non altro che un sistema per accertarsi dellesistenza e della validit dellindirizzo. Meglio, nel caso, creare un filtro nel client di posta, che elimini automaticamente il messaggio riconoscendo la provenienza.

    Volete creare un password a prova di bomba? Adottate una forma di hashing letteralmente sminuzzatura : processo che, combinando una chiave fissa con una variabile, produce una combinazione imprevedibile.

    Il sito di Stanford Pwdhash www. Una X di troppo Il programma di videoscrittura di Office salva i file in un formato DOCX,non supportato dalle versioni precedenti. Word salva automaticamente i file in formato DOCX. Questi non sono compatibili con le versioni di Office precedenti. Le edizioni di Word presenti in Office e Office Xp possono leggere i file DOCX solo dopo che si installato un aggiornamento ad hoc, mentre gli editor di testo delle altre suite di Microsoft non supportano in alcun modo questo formato.

    Se non avete modificato le impostazioni del programma, tutti file di Word che avete creato hanno dunque lestensione. Per averne conferma fate clic, con il tasto destro del mouse, su un documento e selezionate la voce Propriet.

    Nel caso non desideriate ripetere questa procedura ogni volta, possibile configurare Word in modo che salvi in automatico i file nel formato. Per eseguire questa operazione, occorre fare clic sul Pulsante Office e selezionare Opzioni di Word. Verr allora visualizzato il menu che permette di modificare e personalizzare le funzioni del programma. Individuate allora la voce Salvataggio presente nella colonna a sinistra e selezionatela.

    Avete la necessit di creare un documento che dove essere visualizzato su computer nei quali installata una vecchia versione di Office? Dovete salvare il file in formato DOC. Fate clic sul Pulsante Office di Word in alto a sinistra , scegliete Salva con nome e, allinterno del menu Salva come, scegliete la voce Documento di Word Allinterno della sezione Salvataggio Documenti trovate lindicazione Formato Salvataggio dei file.

    Fate poi clic su OK per confermare. Preferiti in ordine Spesso i bookmark dei vostri browser sono in disordine,alcuni link non sono pi attivi, altri sono duplicati. Usate un programma apposito per sistemarli.

    A furia di aggiungere siti preferiti al browser, la lista dei bookmark ormai fuori controllo: link in disordine, pagine non pi raggiungibili, indirizzi in duplice copia.

    Senza contare che, spesso, preferiamo cercare un sito con Google, piuttosto che ritrovarlo in quella selva di collegamenti. Scaricatelo dallindirizzo www. Ecco unopzione certamente pi raffinata di quella disponibile nelle Preferenze dei diversi browser: gli elenchi possono essere esportati includendo molte pi informazioni di quanto accada solitamente.

    Il programma permette anche di trasferire i link da un browser allaltro, passando da questi file di testo. Linterfaccia di AM DeadLink abbastanza semplice: allavvio, dopo lo splashscreen la schermata di presentazione , viene effettuata una scansione automatica dei link inseriti in Internet Explorer.

    Internet Explorer la scelta di default, ma ovviamente non lunico browser supportato. Il sistema gestisce i quattro maggiori programmi del settore Mozilla sta per Netscape.

    Nello stesso menu pu essere definita anche la visualizzazione e il salvataggio dei rispettivi elenchi. Fate clic sul menu Bookmark. Potrete avviare una serie di verifiche. Prima di tutto, se il link porta a un pagina esistente.

    Per ognuno, dopo la verifica, viene evidenziata leventuale cancellazione, abbandono o redirect reindirizzamento. Una volta eliminate le righe inutili, salvando il file e importandolo nel browser, avrete a che fare con un elenco ordinato e pulito.

    Nel trasferimento, il programma rispetta la gerarchia delle cartelle. Eppure, per essere sicuri, sempre opportuno eseguire unesportazione diretta dal browser per creare una sorta di backup , prima di qualunque operazione di sostituzione. Se si ha qualche dubbio sul contenuto di un indirizzo, possibile fare clic sulla voce Apri con visualizzatore interno che si trova facendo clic con il tasto destro su un link.

    La pagina Web viene cos aperta sotto allelenco, in una sezione a parte. Molti indirizzi incorporano i favicon le icone che si affiancano al nome del sito, nel menu dei Preferiti dei browser. Nel caso questi siano indesiderati o, viceversa, se qualcuno di questi andato perduto, il menu Favicon provvede alla bisogna. Ricordate per che, in caso di eliminazione involontaria della favicon, baster visitare di nuovo il sito affinch questa venga ripristinata. Una delle funzioni pi interessanti e utili del software quella che consente di scovare i link duplicati.

    Qualunque sia stata loperazione eseguita, dopo aver effettuato delle modifiche e aver verificato lo stato dei collegamenti, consigliamo di effettuare un backup dei vostri siti preferiti.

    Preparate una presentazione a slide o video per farle vedere ad amici e parenti. La scelta obbligatoria, per le vacanze invernali, la montagna. O forse no? Le serate a base di diapositive sono definitivamente tramontate. La finestra che si apre permette di personalizzare il nome dellalbum, inserire la firma dellautore e un piccolo commento, nonch selezionare lanno a cui si riferiscono le foto.

    Non dimenticate di scegliere dove salvare il file che richiamer il vostro album allinterno del programma: dovrete usarlo spesso. Quanto costa? Per maggiori informazioni collegatevi al sito www. Una volta creato lalbum, potete iniziare a cercare le foto da inserirvi. Potete sfruttare il menu sulla sinistra e sfogliare le cartelle del vostro disco fisso, i cui contenuti vengono quindi visualizzati nel grosso spazio centrale.

    Ma non tutto: se volete potete anche acquisire le foto direttamente dalla fotocamera digitale o da un telefono cellulare premendo sul pulsante Import nel menu in alto, sotto la dicitura Magix. Passo a passo Individuate le prime immagini, necessario aprire lalbum creato in precedenza. Per farlo, fate clic sullultima icona in alto a destra quella a forma di album blu. Fate clic sullicona dellingranaggio che compare a fianco di quella dellalbum, quindi scegliete Load photo album: in tal modo richiamerete il file salvato al punto 1.

    Questo vi permette di avere una colonna sulla destra che rappresenta il vostro album fotografico, inizialmente vuoto. Entrate nelle opzioni dellalbum: scegliete Albums nella colonna di sinistra nascondendo quindi i contenuti delle vostre cartelle. Scegliete lalbum gi creato: in tal modo lintero contenuto viene visualizzato nella finestra principale, al centro dello schermo.

    Anche in questo caso potete ancora visualizzare ogni singola fotografia o, se volete, personalizzarla con commenti e altri dettagli. Per farlo, fate clic sulla foto con il tasto destro, quindi selezionate Properties. Nella finestra delle propriet potete modificare il nome della foto, aggiungere un commento verr visualizzato nei futuri slideshow , assegnare un voto o indicizzarla utilizzando delle categorie preesistenti o creandone una nuova.

    Tornate a dedicare le vostre attenzioni allo spazio centrale, in cui sono visualizzate le foto riprese dalle vostre cartelle, importate dalla fotocamera o prese dal telefono cellulare. Per aggiungerle sufficiente trascinarle nella colonna dellalbum. Potrete selezionarne pi duna contemporaneamente, quindi trascinarle in gruppo. Se volete assicurarvi che la foto sia adatta allalbum, fateci clic due volte sopra per visualizzarla a schermo intero.

    Quando avete finito di inserire le foto nellalbum, fate clic di nuovo sullicona dellalbum blu per chiudere la colonna di destra. Ultimati i lavori su ogni foto, non rimane che decidere cosa fare dellalbum. Selezionate tutte le immagini con il mouse trascinando la freccia o premendo il tasto destro e quindi scegliendo Select all. Avviate una presentazione in sequenza delle foto: basta un clic sullicona Slideshow verde, si trova in alto sulla destra.

    Oppure potete creare un filmato da visualizzare poi sul televisore o da spedire a chi vi pare. Nel passo 7, qui sotto, avete selezionato le foto e fatto clic su Export e poi su Export Selected. Invece che creare una presentazione con un file video, scegliete Send selected media Se non siete ancora registrati al sito, vi verr chiesto di farlo, ma non preoccupatevi: oltre a qualche opzione a pagamento, potrete anche creare un account con Mb di spazio libero, in maniera del tutto gratuita.

    Seguite le semplicissime indicazioni a schermo per pubblicare sul Web le fotografie e condividerle con i vostri cari e gli amici.

    La finestra che si apre a questo punto vi chiede se copiare le immagini in unaltra posizione Export files one by one Selezionate Create slideshows Il primo modello di fotocamera digitale disponibile sul mercato anno stata Dycam Model, conosciuta anche come Logitech Fotoman. La finestra successiva chiede di scegliere se creare una presentazione molto semplice o aggiungere qualche effetto speciale.

    Scegliete questultima opzione, con un clic su Create video file with thematic styles. Nella finestra che si apre, iniziate a personalizzare la presentazione. Per esempio, potete impostare leffetto di dissolvenza tra una foto e la successiva. Oppure dei movimenti delle immagini sullo schermo. Basta accedere al menu Select style. Grazie al menu Audio file invece possibile aggiungere un brano musicale quale colonna sonora.

    Sotto possibile stabilire quanto tempo ogni foto debba restare a video, oltre alla durata degli effetti come in PowerPoint. Dopo aver dato unocchiata allanteprima sulla destra , salvate il file nel formato e con la risoluzione preferita: fate clic su Start Export. Il trita-documenti Come impedire il recupero di dati cancellati attraverso il Cestino del sistema operativo.

    Come noto, il trasferimento di file nel cestino e la successiva operazione di svuotamento non cancellano materialmente un documento. Semplicemente Windows sa che quello spazio potr essere usato, se serve, per ulteriori salvataggi.

    Per questo, quando non intercorre molto tempo tra la cancellazione e loperazione di recupero, molto probabile che il contenuto del documento spesso in parte, a volte del tutto sia ancora disponibile sulla memoria di massa. Infatti, come visto in passato, esiste una serie di utility gratuite, shareware e commerciali che svolgono in maniera egregia questo compito. Ma che succede se il file cancellato non deve essere recuperato, se volete veramente cancellarlo, distruggerlo come si fa con i tritadocumenti?

    Basta usare programmi che cancellino realmente il file, con una serie di sovrascritture di una sequenza di bit: preordinata o casuale dellarea del disco che lo ospitava. In questa pagina vedremo come funziona uno di questi programmi: Cezeo Software. Scaricate gratuitamente il programma Cezeo da www. Il programma presenta uninterfaccia estremamente semplice, senza alcun menu e con soli due pulsanti: uno destinato alla selezione del drive da sottoporre pulizia, laltro con le opzioni operative.

    Informativa ex D. Lgs n. Gli articoli e le fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. La società MMedia s. Il luogo dove è possibile esercitare i diritti previsti dal D.

    Inviare SMS da Internet è una strategia di comunicazione vincente, innovativa ed estremamente efficace.

    Vai su www. I rivenditori che propongono il cloud crescono il doppio e fatturano di più. È questo quello che emerge dallo studio presentato alla Worldwide Partner Conference di Microsoft. Come rivelano i risultati di una ricerca realizzata da SDA Bocconi in collaborazione con SAP Italia, sistemi informativi e struttura manageriale sarebbero gli elementi chiave in grado di aiutare le Pmi a gestire la complessità derivante dalla crescita. La ricerca è stata condotta tra gennaio e aprile su aziende fra i 50 e i milioni di euro di fatturato.

    Come rispondono, dunque, le aziende alla complessità? Un grande sforzo è partito nel o è stato fatto in passato sulle strut-. Sulla base di questo dato Norton ha messo a punto una soluzione in grado di assicurare un maggiore controllo sulle attività in Rete dei bambini e di favorire un maggior dialogo tra figli e genitori.

    Per ogni video visualizzato dai ragazzi è possibile vedere una breve anteprima sulla dashboard di Norton Family Premier. Questa versione include caratteristiche aggiuntive per gli smartphone Android, tra cui la possibilità di monitorare le App scaricate.

    Il tracciamento fino a novanta giorni garantisce un migliore controllo delle attività online, mentre il calcolo del tempo totale trascorso ogni giorno al computer aiuta a determinare quali restrizioni è necessario imporre. Qui potete trovare alcuni mirabili esempi di super tecnologia veramente green. Powertrekk Powertrekk ha qualcosa di magico, è un caricatore portatile che si alimenta ad acqua… esattamente, va ad H2O!

    In questo modo il costo per utente scende da 75 dollari a 37,5 dollari. La tecnologia si sostituisce alle conoscenze delle tradizione per 79 dollari. Rispondi in maniera definitiva e totale alle necessità di connessione, sicurezza e gestione della rete dei tuoi clienti, siano essi piccole o grandi imprese.

    Alias, unico centro di formazione autorizzato in Italia, propone su tutto il territorio nazionale corsi base e corsi di certificazione. È conosciuto da tutti grazie alle trasmissioni televisive che ha condotto. Difende con forza le sue idee e guarda alla tecnologia con occhio critico.

    Questo mese Digitalic è dedicato al green. Se dipendesse da lei quale sarebbe il titolo di copertina? Avrebbe un tono positivo? È una risposta difficile, ma in realtà in questo momento sono pessimista.

    Green e. È positivo il fatto che sempre più giornali si occupino di questi temi, con nuove rubriche o inserti dedicati, anche per un pubblico ampio. Il problema è che alle parole non seguono i fatti. Certo ci sono molte persone che, a livello individuale, provano ad adottare comportamenti virtuosi, piccoli accorgimenti. Ma in generale il mio parere è che in Italia si faccia davvero poco. Il nostro è un. Quando un americano di Detroit, la città in cui si costruiscono le macchine, viene in Italia si spaventa per il numero di automobili che girano da noi.

    Cosa pensa quando sente parlare di green economy? Penso che spesso si tratta di greenwashing, di una questione di immagine. E che in Italia si fa molto meno che in altri Paesi. È complicato ma il fatto è che siamo un Paese ignorante e spesso in cattiva fede. Non è solo un problema di informazione, ma anche di educazione.

    Siamo abituati a pensare alla nostra storia come se fosse solo una storia di uomini, mentre la storia è quella del pianeta che abitiamo e di cui utilizziamo le risorse. In questo anche i libri che si usano nelle scuole sono vecchi e non adeguati. Pensa che sia corretto? Non mi dispiace, è quello che faccio.

    Io sono innanzitutto un geologo e un ricercatore del CNR. Scrivo libri, articoli, faccio programmi televisivi e radiofonici. Per parlare di calcio non è necessario essere esperti.

    Tutti possono dire la loro. Quando si parla. Io sono facilitato perché sono in grado di comprendere uno studio di tipo scientifico e di tradurlo in un linguaggio comprensibile. Parliamo di tecnologia.

    Pensa che possa dare un contributo a un mondo più verde? In realtà. Credo che le relazioni debbano essere reali. Quando voglio parlare con qualcuno, con un amico, lo vado a trovare. Per il resto scrivo libri che, come ho detto, mi consentono la massima libertà. Trovo che la tecnologia assorba troppa energia, sia eccessivamente vorace. Io faccio un uso limitato, ad esempio, del pc.

    Uso un programma di videoscrittura. Oggi faccio sostanzialmente le stesse cose che facevo con un Commodore 64 tanti anni fa, ma con un pc che consuma molto di più e con programmi che sono molto più pesanti ed esigenti. Ma secondo me quello che conta è innanzitutto il malato e poi capire quali sono le cause che hanno determinato il cancro, che spesso hanno a che fare con un peggioramento della qualità della vita che le tecnologie dovrebbero migliorare.

    Lei scrive libri, articoli e lavora alla radio e in tv. Il libro è in assoluto il mezzo che ti concede la massima libertà, anche in versione e-book. Perché con il libro non hai limiti di tempo e di spazio. È un mezzo che ti permette di esprimerti compiutamente. La tv e la radio sono media molto creativi, ma che hanno dei limiti.

    Sono mezzi. E i social? Li usa? Possono essere utili? Io non sono su Facebook. Ho un account Twitter ma non ci faccio. Reagisco male. La crisi economica è anche crisi ecologica.

    Dobbiamo procedere a una riconversione ecologica che non è più procrastinabile. Ci sono tantissime cose da fare. Fare la raccolta differenziata e gestire i rifiuti crea posti di lavoro. Il nostro problema è che siamo un Paese ignorante e vigliacco, che ha paura del cambiamento e che è ancorato a schemi vecchi. È un problema di classe imprenditoriale e dirigente che ragiona negli stessi termini di due secoli fa. Mi raccontavano recentemente di una fabbrica cinese in cui si producono tappeti.

    È una scelta di tipo economico. Ci vuole volontà e coraggio di cambiare. Quello nella Rete e nella consulenza della libera professione.

    Un percorso fatto di incontri, apprendimento, curiosità, risate e parecchie arrabbiature. Ho scoperto che le parole possono essere fantastiche.

    Ho imparato che per comunicare bisogna andare al passo con i tempi e che, per stare al passo con i tempi, bisogna rimettersi in gioco tutti i giorni. Quando la carta incontra il green Il primo biglietto da visita di questo numero è la carta firmata Arjowiggins Creative Papers.

    Carte per rendere unica qualunque applicazione. Iniziativa che continua a ispirare nuove idee grazie ad ambasciatori di fama internazionale. Sunshine, nei grammi. Una mano di verde con HuberGroup In ambito di inchiostri si accendono le diatribe e le sfide raggiungono uno degli apici classici delle disquisizioni legate al mondo delle arti grafiche. In mezzo a questo contenzioso si inserisce HuberGroup, che sviluppa da tempo linee di inchiostri per offset a foglio prive di olio minerale e che offrono ottimi riscontri di macchinabilità e stampabilità.

    Proprio gli ink utilizzati per questa nostra nuova fatica appartengono alla famiglia! Volando tra le righe Insomma, se anche voi vi siete subito buttati alla folle costruzione del nostro modellino in copertina, sappiate che la resa finale di quanto avete costruito è opera di Italgrafica.

    Con più di anni di esperienza e grazie alla brillante conduzione familiare nel settore degli ink, il gruppo produce prodotti per la stampa di imballaggio, di quotidiani e per la stampa commerciale.

    In Italia ha la propria sede a Vicenza e una filiale in provincia di Milano. Huber Italia è uno dei princi-. Su questo numero della nostra rivista ha realizzato la stampa in quadricromia, rigorosamente green grazie agli inchiostri di HuberGroup, e la fustella che vi ha consentito di realizzare il vostro aeroplanino.

    Caldo, è meglio In questo numero trovate anche un inserto la cui copertina incontra la particolarità della stampa a caldo, grazie al lavoro realizzato, ancora una volta, da Pi-Emme. La testata del fascicolo, infatti, è stata stampata con argento a caldo, tecnica nella quale Pi-Emme eccelle da sempre ed ennesima dimostrazione di come un prodotto comune, come appunto un inserto, possa trasformarsi in un efficace veicolo di comunicazione. Ecco perché anche il colore, di quella scelta per Digitalic, con il suo tono caldo e naturale parla di sostenibilità ed ecologia.

    Il famoso logo Coca-Cola sulle bottiglie di tutta la gamma sarà sostituito con tra i nomi, i soprannomi e i vezzeggiativi più comuni in ogni Paese. Il progetto ha combinato tecnologia di stampa convenzionale e stampa digitale HP Indigo per la creazione di milioni di etichette personalizzate di alta qualità.

    La classifica è guidata da Google, che non solo ha scelto le energie rinnovabili per i propri data center ma si è fatta portatrice della causa ecologica. Cisco si è riportata in testa alla classifica in coabitazione con Google anche grazie alla scelta decisa di abbondare ogni forma di energia derivata dal carbone.

    Aquiloni ad alta tecnologia che producono energia eolica. Decollano verticalmente. Mobilità prima di tutto. Se poi a questo dato si unisce la sfida del cloud, risulta evidente quali debbano essere le priorità per la gestione delle reti aziendali di tutto il mondo al sondaggio hanno partecipato più di 1.

    La produttività è richiesta anche a livello energetico in termini di ottimizzazione: un quarto degli intervistati ritiene che i consumi energetici e le iniziative ecologiche rappresenteranno un game-changer nei prossimi cinque anni. Si trattava di somme spesso importanti, destinate a essere ripagate nel lungo periodo. Per ottenere la flessibilità.

    Come ogni altra cosa che ruota intorno al mondo IT, anche le evoluzioni delle originarie sale dati devono adeguarsi alle nuove regole dettate dal mercato. Più che su criteri economici, le scelte devono essere frutto della capacità di leggere le tendenze. Per chi è attivo nel settore da tempo, inoltre, è fondamentale aggiornare i criteri di valutazione alla realtà odierna. Il recupero potrebbe avvenire in modi diversi. Prestazioni ruggenti, velocità e grinta da vendere: una potenza che si vede e si sente ed è tutta al servizio delle tue esigenze.

    Scegli tecnologia Made in Italy. Adriatica Km ,; tel. F; tel. Contrada Concio Stocchi; tel. Bonino, 1; tel. Di Liberto, 21; tel. La via del fai da te Da queste considerazioni analizzate nel contesto della singola realtà, si arriva a quella che con tutta probabilità è la decisione più importante in materia di data center, vale a dire se scegliere la strada di proprietà piuttosto che affidarsi a un servizio.

    Una volta chiari questi tre elementi si potrà cominciare la vera progettazione e a questo punto entrano in gioco le valutazioni legate alle cifre. IT — prosegue Galbiati —. Bisogna informarsi, capire se il data center che si intende utilizzare per i servizi cloud sia green. Offrendo servizi sempre più eco-sostenibili, Salvix aspira a essere un riferimento nel mercato dei servizi IT.

    Nel tempo, la questione si ripresenta a intervalli regolari, richiedendo di analizzare ogni volta tutte le alternative. In alcune aree geografiche del territorio italiano, i carrier telefonici hanno reso disponibile lo standard LTE, utilizzabile su device con supporto 4G, la quarta generazione in termini di tecnologia mobile, e ZyXEL non si è fatta cogliere impreparata, proponendo soluzioni specifiche per soddisfare le nuove esigenze in termini di connettività.

    Other link for Product Key Windows 7 Professional 32 Bit Italiano:

    Per ulteriori informazioni: www. Nel momento in cui si decide di affidarsi a terzi è importante definire quali attività si vogliono delegare e quali mantenere in casa. Una delle opportunità più interessanti aperte grazie alle nove tecnologie è quella di poter procedere per gradi, imboccando la strada nuova senza abbandonare.

    Il risultato primario di queste azioni è un ampliamento della capacità senza di fatto la necessità di ingrandire fisicamente la struttura. Nel caso in cui siano cruciali disponibilità e qualità dei servizi, inoltre, a garanzia. In particolare, la soluzione esterna si presenta particolarmente vantaggiosa, se non obbligata, di fronte a capacità di investimento limitate.

    ENI ha varato un progetto ambizioso: un data center davvero green. Gli studi su ventilazione, energia, sicurezza sono davvero impressionanti.

    A differenza di quanto si potrebbe immaginare, un data center moderno rappresenta principalmente una sfida in termini di energia e non di spazi. Ognuno dei due corpi, detti trifogli, contiene 3 sale per gli apparati IT, due con dimensione di circa mq ed una, quella di testa, di circa 1. Attiva sul mercato dal , Salvix si propone come service provider specializzato in cloud computing e servizi di virtualizzazione in outsourcing sin dal Attraverso la linea di servizi in cloud ReeVo, Salvix diventa il business partner di riferimento per il cliente che vuole implementare tecnologie abilitanti e soluzioni che aumentino, in modo misurabile, la competitività aziendale sul mercato di appartenenza.

    Nel abbiamo iniziato sostituendo il nostro parco auto con modelli a gas metano. ReeVo Cloud Desktop è la soluzione ideale per le aziende che vogliono risparmiare sui costi di struttura. Utilizzando al meglio le risorse, si eliminano gli sprechi energetici tipici delle infrastrutture IT classiche.

    Essi rispondono alle direttive EU Code of Conduct for Data Centres; il codice è un programma volontario che propone politiche di gestione energetica indirizzate alla riduzione dei consumi, senza ostacolare le funzioni mission critical del data center.

    In alcuni periodi la loro climatizzazione è a impatto zero. Responsabile del corso Project Management nei Sistemi Informativi. Sicuramente è passato di moda, prova ne è che ormai di conferenze o convegni sul green IT non ce ne siano quasi più. In questo caso scopriamo che, nel in Italia, si sono tenuti o si terranno due incontri si veda la tabella 1.

    A livello mondiale si possono elencare 22 conferenze accademiche focalizzate sul green computing con 2 nazioni che, da sole, coprono oltre un terzo degli eventi 5 negli Stati. Tabella 1. In controtendenza, invece,. Associazioni verdi hi-tech ll Climate Savers Computing Initiative CSCI si propone di ridurre il consumo di energia elettrica dei pc sia nelle fasi di attività che in quelle di inattività.

    Il CSCI fornisce, attraverso i membri delle sue organizzazioni, un catalogo di prodotti verdi ed informazioni per ridurre il consumo di energia nei pc. Uniti e 4 in Germania. Ma enfasi mediatica e reale interesse per un tema sono due concetti che, sebbene alle volte vadano a braccetto, altre volte si muovono in modo quasi indipendente. Fortunatamente, rispetto a quanto detto fino a ora, le notizie sono molto differenti figura 2.

    La SPEC Power è il primo standard di rilevamento industriale per la misurazione del consumo energetico dei computer server in rapporto alle loro prestazioni. Bisogna ridisegnare non solo i prodotti, ma i processi produttivi e immaginare, vedere come potrebbe essere il futuro.

    Questo è quello che Pirelli, una delle aziende italiane più importanti e conosciute al mondo, sta non solo immaginando ma già realizzando. Anche noi, dato che i pneumatici svolgono un ruolo fondamentale,.

    Uno degli aspetti su cui si lavora incessantemente è la dissipazione di energia del pneumatico. La centralità della progettazione computerizzata Questi risultati straordinari sono possibili grazie alla progettazione, allo studio al computer di nuove geometrie e grazie alla simulazione computerizzata. Si verificano tutte le caratteristiche in un modello statico: forma, struttura dei materiali, spinte.

    Se lo studio computerizzato dà dei buoni risultati si passa alla realizzazione dei prototipi che riproducano le caratteristiche studiate al computer. Si usano in particolare il nerofumo derivato diretto della combustione del petrolio e la silice che si ottiene dalla fusione della sabbia con un procedimento molto dispendioso. Non solo la gomma naturale viene prodotta in.

    Anche questo è un prodotto che nasce green, la sua alimentazione è garantita da una micro-batteria che si alimenta con il rotolamento. Una versione più semplice di questo sensore è già in produzione con. Questi dati vengono trasmessi contemporaneamente al guidatore e al gestore della flotta.

    Questo permette di risparmiare carburante perché basta che uno dei 20 pneumatici presenti sul TIR abbia la pressione sbagliata per aumentare i consumi. Grazie ai dati rilevati dal software del partner Telogis si è visto che il risparmio di carburante per ogni mezzo pesante dotato dei sensori è di 1. I pneumatici sono costruiti intorno ad un tamburo, specifico per ogni particolare modello, che viene fatto ruotare con continuità da robot sotto un dispositivo di estrusione che distribuisce la gomma sulla superficie.

    Questo il tema affrontato da Rita Tenan con la stampa italiana. Rita Tenan, direttore della divisione Public Sector di Microsoft Italia, racconta i risultati di un interessante studio condotto da Microsoft Daniela Schicchi.

    Sector di Microsoft Italia. Soft, divisione di Computer Gross, propongono ai partner e al mercato una soluzione avanzata di protezione dei dati e del loro ripristino in tempo reale, sviluppata per macchine Linux sia fisiche che virtuali, un ambiente molto diffuso nel nostro Paese. I dati sono in continuo ed esponenziale aumento, dati che devono essere facilmente accessibili, ma soprattutto sicuri e, in qualsiasi caso, devono poter essere ripristinati in maniera veloce.

    La aziende toccano con mano quotidianamente queste problematiche e sono alla ricerca di apparati e soluzioni che rispondano a tali necessità. La tradizionale qualità e affidabilità dei prodotti CA Technologies, unita a una forte componente innovativa tipica della società, sono una garanzia per i partner che possono sviluppare nuovo business in un ambiente altamente diffuso nel nostro Paese come quello Linux.

    Soft, Business Unit del distributore Computer Gross, è in prima linea nel supportare tecnologicamente e commercialmente, su tutto il territorio nazionale, i rivenditori che quotidianamente operano presso le aziende. Dispone della funzione di ripristino bare metal su hardware differente e di backup. La sicurezza dei dati è garantita con crittografia integrata, si possono inoltre ridurre i requisiti di storage tramite la compressione, ma non solo: CA ARCserve D2D per Linux consente di semplificare la gestione tramite una soluzione di governo centralizzata basata sul Web e una console di reporting.

    Il restore dei dati è reso facile e veloce tramite il recupero granulare a livello di file e di visualizzazione point-in-time. La soluzione supporta Red Hat Enterprise Linux 5. Le caratteristiche peculiari della nuova soluzione di CA Technologies sono sintetizzabili nella facilità di installazione e utilizzo, nella riduzione del rischio di interruzione del servizio causati da un blocco del sistema e perdita di dati e nella riduzione dei costi grazie allo snapshot incrementale a livello di blocchi che, catturando solo i dati che sono stati modificati, taglia le esigenze di storage.

    Il cielo di HP… tutto in una stanza. Il colosso tecnologico punta forte sul cloud e sui vantaggi che questo nuovo paradigma tecnologico è in grado di mettere tra le mani e nel portafoglio delle aziende italiane. Varca le soglie del Business Technology Showroom. In esclusiva per Digitalic una visita presso il centro di eccellenza tecnologica firmato HP. Come anticipato, proprio le nuvole del cloud e, in particolare, del converger cloud sono uno dei focus principali per gli uomini di HP in questi ultimi mesi.

    Uno spazio che la multinazionale americana ha aperto in esclusiva per Digitalic. Nel nostro centro è possibile partecipare a una dimostrazione operativa della piattaforma Cloud System e Cloud System Automation per cogliere le loro funzionalità e vantaggi.

    Gli utenti possono poi chiedere di istanziare il servizio e il sistema configurerà tutte le componenti fisiche e virtuali e installerà il SW richiesto. Il valore del software Un altro elemento distintivo delle soluzioni HP converged cloud è il software HP Cloud Service Automation che abilita e gestisce la fornitura dei servizi applicativi. La soluzione HP Cloud Service Automation, attraverso il portale multi-tenant, permette di esporre uno o più cataloghi di soluzioni cloud.

    Questo approccio permette di proteggere gli investimenti tecnologici già effettuati dal cliente in soluzioni di monitoring, backup, multi-hypervisor oltre alla possibilità di gestire nuove tecnologie quali OpenFlow Software-Defined Network.

    I server HP BladeSystem primeggiano con 97 entry e rappresentano la singola piattaforma maggiormente utilizzata della classifica. Tale centro consentirà ai consumatori, agli sviluppatori e. Informazioni e contatti sono a portata di mano sul sito www. La sicurezza IT diventa oggi in modo crescente un imperativo categorico, un requisito fondamentale sul mercato, per garantire una corretta operatività del business, sia nelle grandi aziende sia nelle imprese di piccole e medie dimensioni.

    Su questi potenziali elementi di forza per il canale si sofferma Kevin Bailey, research director european security software della società di analisi IDC,. Ed è qui che i partner di canale devono focalizzarsi perché, in particolare nel mondo dello Small medium business Smb , le organizzazioni hanno risorse più limitate e desiderano concentrarsi sulle propria attività core, delegando ad altri le funzioni di IT security, di cui hanno necessità, specie nei casi di controversie legali che possono presentarsi nelle operazioni di storage o spostamento dei dati negli ambienti cloud.

    Ma non solo. Gavin Struthers, senior vice president worldwide channels, spiega che investimenti e azioni di stimolo della crescita dei partner nella regione Emea porteranno a una mutua profittabilità.

    Il mercato dei prodotti per la sicurez-. Una particolare enfasi è posta anche sui piani di incentivazione del canale per accelerare la commercializzazione delle suite per la protezione degli endpoint.

    Dalla partnership tra Aries e Sintel nasce una nuova strategia di supporto e affiancamento dei rivenditori del brand protagonista nel mondo della security per le Pmi Marco Lorusso.

    Questione di competenze carenti e risorse economiche e strutturali — e dunque di budget — spesso ridotte. Da questa intesa nasce infatti una copertura più efficace del. Siamo attivi come distributore dal , con sede anche a Roma e da sempre con una grande specializzazione sulla telefonia e poi sul networking e la sicurezza.

    Sul mercato ci distingue la qualità dei servizi, la proattività e la reattività nel seguire rivenditori e clientela da 1. Siamo molto radicati nel Veneto e nel tempo abbiamo costruito un canale di grande rilevanza con brand come Gfi Software. Proprio Gfi ci ha permesso di avviare questa partnership con Sintel con la quale stiamo costruendo un business sinergico e parallelo sia a livello geografico che strategico.

    Un business che ci porta a presentare un nuovo concetto di. Grazie ad Aries e Sintel abbiamo oggi un canale presente al posto giusto e nel momento giusto. Innovazione, tecnologie, nuove soluzioni ma, soprattutto, il pensiero rivolto al più prezioso degli anelli di congiunzione con il mercato, il canale indiretto. NetApp non smentisce il suo Dna e mette sul piatto una carta particolarmente importante per i suoi partner. Clustered Data OnTap 8. Per quanto riguarda la parte applicativa integrata e gli snap manager, NetApp lascia spazio ai propri partner in modo che possano sviluppare servizi per i propri clienti.

    NetApp ha già avviato un roadshow di presentazione e aggiornamento per i dealer, che coinvolge circa persone di terze parti. Secondo il programma i partner, dopo aver seguito le sessioni informative al mattino, già al pomeriggio possono ottenere le nuove certificazioni. Il punto sulla strategia commerciale Luca Bastia. Con Clustered Data OnTap 8.

    Grazie a disponibilità di storage fino a 69 PB e 24 nodi, Si possono gestire con un unico sistema risorse miste, sia che si parli di Nas sia che si parli di San. I social network stanno cambiando profondamente le abitudini degli utenti, anche sul posto di lavoro.

    I social network, in particolare, e le nuove forme di comunicazione più in generale, stanno cambiando profondamente usi e abitudini non più solo in ambito privato, ma anche sul posto di lavoro. Diventa rivenditore: www. Un traguardo di per sé notevole e invidiabile.

    In 25 anni di vita, dal lontano ad oggi, EDSlan — distributore nato e cresciuto per offrire soluzioni ICT di valore — ha visto il mercato cambiare connotati più e più volte e, ogni volta, ha cercato e trovato i giusti strumenti per cavalcare al meglio le opportunità ed evitare i pericoli.

    Una capacità di adattamento fuori dal comune che oggi sta portando la società di Vimercate a tuffarsi con decisione in uno dei segmenti più dinamici e interessanti. Dal siamo un grande alleato di chi è deciso a rafforzare la propria professionalità, di chi vuole accettare, o lanciare, le sfide proposte con incessante velocità dalle tecnologie della comunicazione.

    Questi 25 anni rappresentano un grande traguardo per tutti noi. Su questa idea — continua Casieri — abbiamo sviluppato un business che in 25 anni è mutato più e più volte insieme al mercato. Oggi ci confrontiamo con tecnologie sempre più mature e con la necessità di rispondere alle continue sollecitazioni. Una risposta che deve arrivare con una visione di quello che è il mercato oggi e, soprattutto,.

    Nel tempo abbiamo deciso di investire sui partner proprio in questa direzione. In direzione del coinvolgimento e della capacità di stare sul mercato. Una direzione che ci ha regalato questo traguardo, un successo che è tutto dei nostri partner e collaboratori.

    Senza di loro nulla sarebbe stato possibile. La parola dei vendor Coinvolgimento dunque, partecipazione e fiducia. Elementi che da sempre sono alla base dei rapporti tra EDSlan e la sua folta squadra di vendor. Una relazione forte, che ci ha dato la possibilità di crescere in questo mercato. Abbiamo studiato e analizzato insieme un piano, un progetto di lavoro che ora sta dando i suoi frutti.

    La sfida del data center Passato dunque, presente ma anche e soprattutto futuro. Per un distributore che festeggia 25 anni di vita e vuole continuare a raccogliere importanti successi in questo mercato, la necessità di guardare avanti è davvero vitale. Una trasformazione in atto ormai da tempo. Un grande movimento che chiede innanzitutto la capacità di proteggere le risorse e le infrastrutture con un approccio ad alta affidabilità.

    In questo senso la rete e le soluzioni ad essa collegate hanno un ruolo cruciale. Occorre che il canale faccia squadra e sia in grado di mettere sul campo soluzioni di ingegneria a valore aggiunto; servono interlocutori con grande competenza a gradi. Sulla stessa linea anche Cristina Rebolini di Emerson. Un cilindro nero e lucido.

    Apple torna a proporre un nuovo desktop ad altissime prestazioni dopo anni di assenza dal settore. Ha lasciato per lunghissimo tempo orfani i suoi primi fan: grafici, professionisti del 3D, musicisti.

    Sono loro che.

    Ma loro sono rimasti fedeli, come a un profeta in disgrazia. È curioso che Apple rilanci il segmento dei desktop con un cilindro nero. Forse la paura di un altro flop — o forse la scaramanzia — ha portato gli ingeneri e i designer Apple a fare esattamente i contrario di quello che fece Jobs con il G4. Forse il Mac Pro è un atto scaramantico, la ricerca di una catarsi per un buco che brucia ancora sulla pelle della Mela. Ma cosa ci insegna? Che il desktop — molto probabilmente — non è morto.

    Lavora nel settore comunicativo da oltre 10 anni e nella sua carriera ha collaborato con numerose agenzie pubblicitarie in tutta Italia. Da alcuni anni, al ruolo di consulente aziendale ha affiancato quello di formatrice, tenendo corsi sul marketing e la comunicazione visiva presso enti e aziende.


    Nuovi post