Chrisadamo

Chrisadamo

SIFONE CATIS NON SCARICARE

Posted on Author Mezik Posted in Autisti


    Ho cambiato il gruppo rubinetto/galleggiante catis e mi sono accorto (con l' allagamento la cassetta scarica normalmente, velocemente con grande portata . Se non lo fa, il gomito (o meglio il sifone) è chiuso da qualcosa. SCARICARE SIFONE CATIS NON - Mostra solo vedi tutti. Luogo in cui si trova l' oggetto vedi tutti. Si sconsiglia quindi a chi non avesse sufficente dimestichezza . Come Funziona lo Scarico WC a Sifone (o Sciacquone) di tipo CATIS Lo " Scarico a Sifone" viene comunemente (ed impropriamente) chiamato "CATIS" In ogni caso chi gestisce questo sito non risponde di danni che dovessero causarsi a. batteria Sifone Catis per Cassetta scarico WC bagno senza pulsante . Mi è arrivato un prodotto non corrispondente del tutto alla descrizione. Ho ricevuto infatti.

    Nome: sifone catis non
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 43.17 Megabytes

    Dimensione del file: Gibor Offline Platinum Boarder Messaggi: Le aziende possono utilizzare questi dati che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono sulle tue visite a questo e altri siti web per creare catiss pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Torna a Termotecnica, illuminotecnica, acustica. Cassetta di scarico Altro da questo venditore.

    Ricordami Dimenticato ctais password? Questo metodo deve ritenersi provvisorio, fino a che non si abbia una nuova guarnizione da sostituire alla vecchia screpolata e lesionata.

    Le moderne tecnologie mettono a disposizione soluzioni particolarmente comode e rapide e poco invasive anche in caso di necessità di sostituzione completa del gruppo di scarico del bagno. Infatti, guardando all'interno della vaschetta di scarico del water dall'alto, si potranno individuare due significative parti ben distinte: la batteria ed il sistema di riempimento con sopra il galleggiante.

    La batteria è sempre installata nella vasca di scarico dal lato del muro, dal lato opposto c'è il sistema di riempimento della vasca dello scarico, costituito dal rubinetto e dal galleggiante.

    I suddetti pezzi o sistemi con il tempo e l'uso possono logorarsi ed iniziare a perdere la tenuta, situazione che induce qualcuno a pronunciare le fatidiche parole: è lo scarico del water perde.

    Manutenzione fai-da-te del WC Animati dallo spirito del fai-da-te, e facendo tesoro dell'esperienza dell'idraulica pratica, con una prima semplice e rapida occhiata all'interno della vaschetta, dopo il suo riempimento e facendo particolarmente attenzione a posizionare correttamente la scala ai fini della sicurezza personale, possiamo cercare di identificare il problema.

    Le possibili posizioni del livello dell'acqua rispetto al punto di curvatura della U, possono essere semplicemente due: al di sopra o al disotto di detto punto.

    Nel caso in cui il livello dell'acqua nella vaschetta è al di sopra del punto di curvatura il problema della perdita dello scarico del water è da attribuire al galleggiante, nell'altro caso livello dell'acqua al di sotto del punto di curvatura la perdita dello scarico del water è da attribuire alla batteria.

    Immagine della particolare guarnizione per lo scarico del sistema Catis, nella vaschetta del water. Occorre il silicone.

    Aumentare la pressione dello scarico del WC: si può?

    La guarnizione potrebbe avere delle lesioni laterali, come avviene nella maggior parte dei casi. Essa, difatti, è circolare e presenta un contorno con alette che sono il punto debole del sistema di bloccaggio dell'acqua. Il disco deve essere alto non più di un centimetro, meglio se è compreso fra 5 e 10 millimetri.

    Una volta inserito dentro il vano della guarnizione, si sigilla il contorno con il silicone, passando il materiale dovunque si vedono screpolature. Il foro di chiusura del Catis, difatti, come si è potuto notare, è a imbuto. E' stato provato, comunque, che l'acqua si possa aprire anche dopo un paio d'ore.

    Questo metodo deve ritenersi provvisorio, fino a che non si abbia una nuova guarnizione da sostituire alla vecchia screpolata e lesionata. In tal caso si leggano le istruzioni presenti in quest' altra pagina.

    D'altro canto si risparmia comunque di chiamare un idraulico e l'esborso che potrebbe essere, al minimo, di 50 euro.


    Nuovi post