Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICA FASICA TONICA

Posted on Author Bramuro Posted in Internet


    Contents
  1. I SEMAFORI DELLA COMUNICAZIONE NERVOSA: LE SINAPSI
  2. Muscoli Tonico-Posturali e Fasici
  3. Menu di navigazione
  4. Recettori sensoriali

Il segnale prodotto dai recettori fasici prende il nome di scarica fasica. I recettori a lento adattamento o recettori tonici, non modificano in modo significativo la. Recettori tonici: inducono una scarica di impulsi a frequenza costante per Recettori fasici (rapido adattamento): generano una scarica di impulsi solo all' inizio. Recettori tonici: inducono una scarica di impulsi a frequenza costante per tutta la durata Recettori fasici (rapido adattamento): generano una scarica di impulsi. Recettori fasico-tonici: rispondono all'inizio dello stimolo con una breve scarica fasica ad elevata frequenza che poi si riduce notevolmente mantenendosi per.

Nome: fasica tonica
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 65.36 MB

I fusi neuromuscolari sono dei particolari recettori meccanici che si trovano all'interno dei muscoli striati del corpo umano, disposti in parallelo e strettamente connessi con le fibre del muscolo in cui si trovano. Un fuso neuromuscolare è costituito da una capsula dotata di una lamina basale e di cellule appiattite perinevriali. Tale capsula è a contatto esternamente con l'endomisio che circonda le fibre extrafusali, internamente presenta uno spazio periassiale contenente un fluido denso che a sua volta circonda le fibre intrafusali, generalmente una decina per fuso.

Ciascun fuso neuromuscolare è composto da una regione equatoriale centrale non striata e non contrattile e da due regioni polari periferiche e contrattili, costituite da muscolo striato. Il numero di fusi muscolari in ciascun muscolo varia in base alle necessità di controllo più o meno fine del movimento muscolare ed è quindi maggiore nei muscoli fasici rispetto a quelli tonici.

I fusi muscolari sono controllati dal sistema nervoso tramite delle terminazioni che possono essere sensitive afferenti o motrici efferenti.

I recetterori sensoriali si trovano all'esterno dell'organismo e sono specializzati nel captare specifiche informazioni, come il suono, la temperatura, la pressione, lo stiramento ed il dolore. I recettori viscerali sono associati agli organi interni e operano, in modo involontario, un fitto scambio di informazioni riguardanti lo stato fisiologico del plasma pH , osmolarità, pressione sanguigna e lo stiramento captato dai meccanorecettori.

Cellula recettoriale sensoriale. I recettori sensoriali si suddividono in esterorecettori e propriorecettori. Gli esterorecettori percepiscono e codificano le informazioni provenienti dall'ambiente esterno, come gli stimoli olfattivi, uditivi e visivi. I propriorecettori acquisiscono le informazioni dall'interno dell'organismo, ad esempio dagli organi o dal sangue. I recettori sensororiali si classificano in base al tipo di stimolo percepito.

I meccanorecettori rappresentano la classe dei recettori che percepiscono variazioni fisiche, ad esempio rispondono ad eventi di stiramento, di compressione o di vibrazione. I chemorecettori analizzano la composizione chimica di un fluido alla ricerca di particolari molecole. Anche nel caso dei recettori dell' olfatto i chemorecettori apprezzano l'eventuale presenza di molecole, dette odoranti , in un fluido e non direttamente nell'aria, giacché le molecole sono captate dallo strato di muco prima di essere presentate ai recettorii dell'olfatto.

I propriorecettori , trasmettono l'informazione relativa alla posizione nello spazio di arti o di muscoli.

Un tipico esempio di propriorecettore è il fuso neuromuscolare. Un'altra classificazione prevede l'analisi citologica del recettore. Alcuni recettori, come i corpuscoli del Pacini , non sono altro che terminazioni nervose sensibili alla sollecitazione meccanica; in questi recettori, a seguito di stimolazione, varia la permabilità della membrana cellulare nei confronti del sodio che, pertanto, entra all'interno e genera un potenziale di recettore.

Lo stesso avviene per altri recettori: per es.

Schmidt, G. Thews, ed.

I SEMAFORI DELLA COMUNICAZIONE NERVOSA: LE SINAPSI

Vedi anche. Altri risultati per Recettore. In biologia e in medicina, qualsiasi struttura capace di reagire a sollecitazioni specifiche, sviluppando una reazione caratteristica.

Particolare sito della membrana cellulare o delle strutture subcellulari in grado di reagire specific. Struttura capace di reagire a sollecitazioni specifiche, sviluppando una reazione caratteristica. In biologia molecolare, si designano con questo termine particolari proteine della membrana cellulare o delle strutture subcellulari in grado di reagire specificamente per interazione con sostanze specifiche, Una delle proprietà generali degli organismi viventi unicellulari e pluricellulari è l'"irritabilità'', cioè la capacità di recepire le brusche variazioni chimiche e fisiche dell'ambiente e di reagire a esse in maniera caratteristica.

Questa proprietà presuppone l'esistenza di r. Mostra altri risultati. Chi riceve sinon. Una preparazione aggiuntiva NMJ presentato viene utilizzato per il monitoraggio dell'attività intrinseca del motore e stimolo sensoriale attività motoria indotta dal sistema nervoso centrale.

Questo è il muscolo flessore superficiale sul lato ventrale dell'addome gamberi. Questa preparazione sarà utilizzato anche per monitorare la SNC-sensoriale-motorio-muscolare del circuito e gli effetti di neuromodulatori Strawn et al. In ciascuno dei segmenti addominali tranne l'ultimo ci sono tre gruppi funzionali di muscoli: 1 coloro che controllano pleopod swimmerets movimento, 2 tre muscoli estensori e 3 tre muscoli flessori.

I flessori ed estensori sono gruppi antagonisti di muscoli che determinano sia flessione o estensione addominale causando rotazione intorno le cerniere intersegmentale.

La muscolatura fasica occupa la maggior parte del volume dell'addome, mentre i muscoli tonici comprendono fogli sottili di fibre che attraversano la dorsale estensori e ventrale flessori aspetto di ogni segmento addominale. In gamberi, i muscoli addominali tonici flessori di gamberi sono innervate in ogni segmento di mezzo da cinque motoneuroni e da un neurone periferico inibitorio. I motoneuroni eccitatori usano il glutammato come neurotrasmettitore.

Glutammato depolarizza le fibre muscolari, provocando un aumento della permeabilità principalmente agli ioni sodio. I neuroni inibitori rilascio gamma-ammino butirrico GABA , che hyperpolarizes di solito le fibre muscolari, provocando un aumento della permeabilità agli ioni cloruro. Questo fenomeno non è presente nei muscoli flessori tonico di gamberi. Il cordone nervoso ventrale del gambero di fiume è una struttura di simmetria bilaterale che corre lungo l'animale. C'è un ganglio per ogni segmento del corpo.

Nell'addome 6 segmenti , ogni ganglio contiene diverse centinaia di neuroni, e ciascuno dei due connettivi consiste di poche migliaia di assoni. I corpi delle cellule nervose formano un diversi corpi cellulari spesso strato sulla superficie ventrale di ogni ganglio. Immediatamente sopra lo strato corpo cellulare è un sottile reticolo di processi neuronali, l'neuropile. Tutte le interazioni sinaptiche avvengono qui, i corpi cellulari sono privi di sinapsi. Ogni ganglio addominale tranne l'ultimo ha tre radici su ogni lato.

La prima radice contiene gli assoni dei neuroni che innervano la muscolatura pleopod e assoni sensoriali, la seconda radice contiene assoni innervano fasica e tonica muscolatura estensoria e assoni sensoriali, e la terza radice, che lascia i millimetri cordone nervoso diversi caudale al ganglio, contiene assoni innervating muscolatura flessoria fasica e tonica.

Ci sono due rami della terza radice. Il ramo profondo IIIa innerva i muscoli flessori solo fasica. Il ramo superficiale della radice terza IIIb in ciascuna metà contiene sei segmento assoni che innervano i muscoli flessori tonico. I neuroni che innervano il flessore tonico sono spontaneamente attivi, a differenza dei neuroni efferenti fasica, e in una buona preparazione, essi continueranno a sparare per molte ore dopo l'addome è stato rimosso dall'animale.

Per una rassegna della natura storica delle scoperte fatte in questi preparativi addominale vedere Atwood I corpi cellulari dei quattro dei motoneuroni e del neurone periferico inibitorio che innervano il muscolo flessore tonico in ogni segmento di mezzo si trovano nel ganglio di quel segmento. Il corpo cellulare dei rimanenti motoneuroni si trova nel ganglio prossimo caudale.

Questi neuroni possono essere attendibilmente distinti l'uno dall'altro sulla base di extracelluarly registrato ampiezze picco. Se il muscolo flessore tonico da un segmento di mezzo viene rimosso insieme alle due gangli contenente i neuroni che innervano questo muscolo, cinque neuroni di solito mostrano un certo grado di attività spontanea. Questi neuroni sono numerati sulla base del relativo picco di ampiezza extracellulare, in ordine crescente. F1 a F4 e F5 sono motoneuroni, il più grande neurone attivo spontaneamente, è l'inibitore periferico flessori.

Per ottenere la preparazione degli estensori addominale la stessa procedura sopra descritta per l'esame delle potenziali di membrana a riposo in relazione al potassio extracellulare. La differenza è di prendersi cura del fascio nervo segmentale che corre lungo il lato del carapace.

Questo nervo sarà tirato in un elettrodo di aspirazione che servirà come l'elettrodo stimolante. Stimolare a 1 Hz per il monitoraggio risposte fasiche. Stimolare con brevi sequenze di impulsi di 10 Hz per 10 a 20 stimoli, mentre il monitoraggio delle risposte tonico. Le procedure sperimentali per la cura degli esperimenti sui muscoli flessori gamberi tonici sono differenti e si ha la necessità di lasciare il cordone nervoso ventrale intatto.

Una preparazione composti da più segmenti addominali è fatto. Questo si ottiene come segue:. Già nel , Bernstein aveva a che fare con i temi di un potenziale di riposo nel assone di un calamaro. E 'interessante considerare come queste prime idee e osservazioni di Berstein e Nernst in seguito influenzato la ricerca in fisiologia della membrana. Ci sono ancora, fino ad oggi, le scoperte in corso sulla funzione dei canali ionici e le proprietà delle membrane biologiche che sono molto importanti per comprendere la fisiologia cellulare, che si riferisce alla funzione di tessuti, organi e sistemi.

Ulteriori esperimenti utilizzando questa stessa preparazione rimangono da eseguire per affrontare le domande fondamentali fisiologico.

Muscoli Tonico-Posturali e Fasici

Alcuni sono stati evidenziati nel da Atwood e Parnas e devono ancora essere pienamente affrontato. Abbiamo dimostrato l'utilità di una preparazione invertebrati modello per affrontare questioni fondamentali pertinenti a tutti gli animali.

Con le conoscenze acquisite sui gradienti elettrochimici degli ioni in questo esercizio di cui sopra, è ora possibile passare alla eccitabilità delle membrane esaminando la trasmissione sinaptica a preparati neuromuscolari in gamberi. I dati forniti per la prima parte di questo laboratorio, e il film associati, hanno fornito passaggi chiave per la registrazione di potenziali di membrana e indagare la struttura muscolare.

Nella seconda parte di questo laboratorio, la dimostrazione di dissezione e di registrazione, la trasmissione sinaptica alla NMJs di unità motorie fasica e tonica ha fornito una esposizione a concetti fondamentali nella fisiologia. Antonsen e Edwards, Queste preparazioni possono essere utilizzati anche per studiare facilitazione sinaptica, depressione e lungo termine plasticità non indagato in questo studio di laboratorio.

Anche all'interno di alcune specie di gamberi, plasticità neuronale dipende dallo stimolo condizioni sperimentali Mercier e Atwood, ;. In che misura la capacità di alterare l'efficacia sinaptica e la dinamica dei muscoli serve l'animale resta ancora da esplorare.

Dal gambero si alterano il loro comportamento in relazione alle variazioni stagionali e il ciclo di muta, ci sono relativamente a lungo termine differenze attività nei loro sistemi neuromuscolare. E 'stato dimostrato che la fasica terminali del motore nervose dei muscoli artiglio più vicino esporre la morfologia classica fasica durante l'inverno, ma si gonfiano e diventano più varicose per tutta la lunghezza del terminale durante i mesi estivi Lnenicka ; Lnenicka e Zhao, Alcuni primi studi condotti in laterale gamberi giganti LG interneuroni all'interno del cordone nervoso ventrale dimostrato la presenza di giunzioni gap Johnson, ; Watanabe e Grundfest, E 'noto che la CO2 ha un effetto sulla comunicazione elettrica di disaccoppiamento giunzioni gap Arellano et al, E 'stato recentemente dimostrato che il cordone nervoso e la comunicazione all'interno del sistema nervoso centrale-sensoriale-motorio-muscolare del circuito, come descritto nella presente relazione, è anche sensibile al CO 2 l'esposizione, che indica la presenza di giunzioni gap Bierbower, ; Bierbower e Cooper, In questi studi precedenti è emerso che l'attività è stata guidata all'interno del cordone nervoso ventrale VNC eventualmente da centri superiori Eckert, ; Kennedy e Takeda, a, b;.

Menu di navigazione

Strawn et al, Il NMJs sono bloccati o esibire diminuita sensibilità al glutammato in presenza di CO 2, e possono essere bloccoKED come pure all'interno del sistema nervoso centrale Bierbower, ; Bierbower e Cooper, ; vedi anche Badre et al, L'azione di diversi neuromodulatori è anche facilmente studiato i vari tipi di NMJs Cooper e Cooper, ; Griffis et al, ;.

Southard et al, ;.. Inoltre, varie influenze sono esercitate dai neuromodulatori sul circuito nervoso centrale. Schneider et al, ;. Hörner et al, ;. Edwards et al. Molto lavoro resta da fare prima di poter comprendere appieno gli effetti dei neuromodulatori sulle cellule bersaglio individuali. Dato che neuromodulatori diversi possono lavorare in concerto con gli altri, l'analisi della loro azione mista è uno spazio per la ricerca futura Djokaj et al.

Poiché è stato ipotizzato che il 5-HT gioca un ruolo nella regolazione dello stato comportamentale di gamberi, aragoste e granchi Livingstone et al, ;.. Sneddon et al, , diversi tentativi sono stati fatti per determinare la sua concentrazione in il VNC, l'emolinfa, e nei gangli isolati di aragoste Livingstone et al, ;.

Harris-Warrick e Kravitz ;. Fadool et al, Tuttavia, c'è stata una notevole variazione nelle misure registrato, precludendo specifiche relazioni dose-risposta, che potrebbe spiegare le azioni comportamentali.

Un gambero di fiume con gli artigli tenuto in posizione rialzata e con la coda nascosta sotto il suo addome è stato pensato di esporre una posizione dominante Livingstone et al. Lo stato di flessione addominale in gamberi non sembra essere la postura che gambero dominante, all'interno di una coppia, mostra durante le interazioni sociali e, pur mantenendo uno status dominante gerarchico Listerman et al.

Gamberi sottomesso sarà anche infilare sotto i loro addomi se stessi come si ritirano da un avversario. Rimboccare coda tale è anche visto come una postura di difesa Listerman et al. Questi comportamenti sono stati prontamente osservati in campo e in laboratorio Bovbjerg, , ; Bruski e Dunham, ; Li et al, ;.. Listerman et al, È interessante notare che le posture del comportamento osservato nel aragoste Livingstone et al. Forse, risposte completamente diverse sarebbe osservata nella preparazione flessore superficiale nel gambero australiano.

Recettori sensoriali

Inoltre, poiché il dominio è generalmente dimensioni legati tra gamberi, ci si aspetterebbe un sistema di risposta molto rapido in plastica per mutate condizioni sociali Strawn et al.

La plasticità in risposta a neuromodulatori negli invertebrati è uno spazio aperto di indagine. Wyttenbach, Johnson e Hoy hanno prodotto dei media digitali e un manuale di laboratorio per sperimentazioni che coinvolgono le varie gamberi muscolare stesso presentati in questo rapporto, oltre ad altre preparazioni di gamberi.

Questa è una risorsa eccellente per le esercitazioni degli studenti. You must be signed in to post a comment. Please sign in or create an account. This content is Open Access. A verification has been sent to. Please check your email and follow the link to activate your 10 minute JoVE trial. Can't find your verification email? Continue with Shibboleth or Forgot Password?

New to JoVE? Start your free trial Please enter your email address so we may send you a link to reset your password. To learn more about our GDPR policies click here. If you want more info regarding data storage, please contact gdpr jove.

Introduzione Gli obiettivi di questi esercizi di laboratorio per comprendere le proprietà delle membrane eccitabili, la base ionica del potenziale di membrana a riposo, e metodi per misurare il potenziale di membrana. Permeabilità agli ioni della membrana cellulare del muscolo e come esso contribuisce al potenziale di membrana. Inoltre, faremo uno studio preliminare della struttura muscolare: Utilizzare le macchie per evidenziare l'anatomia dei muscoli nella parte dorsale dell'addome gamberi, che viene utilizzato per lo svolgimento di questi esperimenti di elettrofisiologia.

Esaminare l'istologia di diversi tipi di fibra muscolare. La dissezione è relativamente facile per gli studenti l'apprendimento delle tecniche di dissezione per le preparazioni dal vivo.

Il muscolo è stabile per diverse ore in una soluzione salina normale minimo che serve anche per gli studenti l'apprendimento delle tecniche elettrofisiologiche. La disposizione anatomica dei muscoli estensori è facile discernere, e grazie alle loro grandi dimensioni è relativamente facile da ottenere stabile registrazioni intracellulari.

Nessun protocollo di animali sono necessari in questo momento per le preparazioni animale invertebrato nella sperimentazione di laboratorio in molte istituzioni all'interno degli Stati Uniti. Tenere il gambero di fiume nella parte posteriore della testa o circa un centimetro dal fondo degli occhi. I gamberi possono essere immessi in ghiaccio per 5 minuti per anestetizzare la prima di tagliare la testa.

Utilizzare le forbici grandi per rimuovere rapidamente la testa. Fare un taglio netto e veloce da dietro gli occhi del gambero.

Smaltire la testa e appendici. Figura 1. Immagine mostra il posizionamento del taglio a rimuovere la testa del gambero. Stiletti su maschi e swimmerets su entrambi maschi e femmine possono essere rimossi Figura 2. Quindi, a parte l'addome dal torace. Fare un taglio lungo la membrana articolare che unisce l'addome e torace Figura 3. Salva la parte dell'addome del gambero e disporre del torace. Figura 2. Le forbici sono il taglio del stiletti. Questi possono essere rimossi dal gambero di fiume.

Figura 3. Immagine mostra il posizionamento del taglio per rimuovere il torace dall'addome. Figura 4.

Rimozione del torace dall'addome. Il taglio dovrebbe essere effettuato in modo circolare lungo la linea della giunzione dei segmenti. Figura 5. L'immagine in alto mostra l'addome con appendici swimmeret. Immagine in basso mostra l'addome senza appendici swimmeret.

Con l'addome, un taglio dovrebbe essere effettuato in guscio lungo il basso, bordo laterale di ogni lato del ventre. Si deve prestare attenzione a non tagliare troppo in profondità il gambero di fiume.

Per aiutare nel processo di taglio del guscio, il taglio deve essere effettuato con le forbici che punta sprezzanti verso il lato ventrale e ad angolo. Seguono lo schema naturale guscio delle linee del gambero che corrono la lunghezza di ogni segmento Figura 6. Figura 6. Forbici sono posti in un angolo e seguire l'allineamento naturale del guscio.

Non tagliare troppo a fondo e distruggere la preparazione. La freccia teste punto alla linea naturale lungo ciascun segmento che deve essere seguita per i tagli. Rimuovere la parte ventrale del guscio. Fare attenzione a non distruggere i muscoli addominali. Usare pinze per rimuovere la parte ventrale. Figura 7. Rimozione della porzione ventrale del guscio con una pinza. Tirare verso l'alto e indietro sulla parte ventrale da rimuovere. Non distruggete muscoli sotto il guscio ventrale.

Figura 8. Tirare indietro la parte ventrale del guscio che è da scartare. Figura 9. Tagliare la parte ventrale del preparato con le forbici e scartare.

Pizzicare la parte superiore del tratto con la pinza e tirare fuori l'addome.


Nuovi post