Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICARE RECUVA

Posted on Author Kizragore Posted in Multimedia


    Recupera i dati cancellati in 3 semplici passaggi. 2 minuti. Prova gratuita! Scarica l'ultima versione di Recuva per Windows. Recupera qualunque file cancellato per errore. Recuva è un programma molto utile, sviluppato dai creatori di. Recuva è un programma gratuito per recuperare file cancellati accidentalmente dal computer. Può ripristinare file svuotati dal cestino, file e immagini da schede. Recuva, download gratis. Recuva Recupera i dati persi accidentalmente.

    Nome: recuva
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 22.74 Megabytes

    Accedendo alla pagina dedicata a Recuva sul sito di Piriform, gli sviluppatori sono gli stessi di CCleaner, troviamo il pulsante Download da cliccare. Scegliemo la versione gratis e clicchiamo sul link Piroform.

    Il file di installazione ha dimensioni ridotte e quindi viene scaricato velocemente anche in caso di connessione lenta. Viene in questo modo avviata la procedura guidata. Dopo avere impostato la lingua da usare come italiano, clicchiamo il pulsante Avanti.

    Dovrai selezionare il drive da analizzare disco rigido, floppy, unità removibili ed avviare la scansione.

    Recuva Portable ti indicherà se e quali file sono recuperabili e lo stato in cui si trovano. L'applicazione dispone inoltre di un pratico wizard ed è in grado di ripristinare anche i dati cancellati da memory card o lettori MP3.

    Interessante, sul sito ufficiale di Recuva Portable, la possibilità di interagire con gli sviluppatori tramite forum.

    Puoi trovare il link nella nostra pagina "Extra". Scaricare Recuva gratis in italiano La prima cosa da fare è scaricare il software.

    Per prima cosa viene richiesta quale tipologia di file si vuole recuperare. In questo modo si velocizza la ricerca sul dispositivo, evitando di cercare tra i file con estensione differente e risparmiando molto tempo.

    Il secondo passaggio chiede la posizione del file. Anche questa fase è importante, perché se si conosce il luogo dove era archiviato il documento, è meglio specificarlo per risparmiare tantissimo tempo nelle fasi di ricerca.

    Al temine, sono indicati tutti i file trovati che corrispondono ai criteri scelti in precedenza. Molto interessante la modalità avanzata, dove viene indicato lo stato del file appena trovato grazie ad un pratico pallino.

    Se invece è rosso, il file è irrecuperabile.


    Nuovi post