Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICARE VIDEO DECAPITAZIONE

Posted on Author Kalmaran Posted in Multimedia


    I jihadisti sunniti dello Stato Islamico hanno diffuso un video di 2 minuti e 46 secondi in cui mostrano la decapitazione del giornalista statunitense Steven Sotloff. 18 mesi dopo disse ai giornalisti che era stato scaricato diversi milioni di volte, e parliamo di un solo sito. E la storia si ripeteva ogni volta venivano trasmessi video. Per essere sempre aggiornata su personaggi, novità, cucina, moda, bellezza e tanto altro Ogni settimana un aggiornamento sulle ultime news delle tue star. Il video della morte di Bigley scaricato da due milioni di inglesi persone hanno scaricato da Internet le terribili immagini della decapitazione.

    Nome: video decapitazione
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 50.27 Megabytes

    Il video contiene alcune immagini forti, che sono preannunciate da un triangolo rosso. Potete anche scaricare il video originale qui. Testo del video: Sono trascorse meno di 48 ore dalla notizia, e quello dell'uccisione di James Foley è già passato alla storia come "il video della decapitazione".

    In realtà, nel video non c'è nessuna decapitazione. Ma come sia avvenuta questa decapitazione, nessuno è in grado di saperlo. Poi c'è una dissolvenza in nero, e ci ritroviamo direttamente all'immagine del cadavere di Foley, già decapitato, con la testa appoggiata sulla schiena.

    Il video di James Foley dura in totale 4 minuti e trenta. Il primo minuto e mezzo è dedicato interamente ad un intervento di Obama, nel quale il presidente americano annunciava al pubblico la sua intenzione di bombardare i militanti dell'ISIS, se avessero proseguito nella loro avanzata in Iraq.

    Dopodichè il filmato ci mostra un effettivo attacco aereo da parte degli americani di postazioni dell'ISIS. Dopo questa lunga premessa, arriva finalmente il "Message to America, il messaggio all'America, che viene comunicato al pubblico prima per bocca dello stesso Foley, e poi dal suo presunto carnefice. Dopodichè parla il presunto killer.

    Con un perfetto accento inglese questo personaggio fa la solita sparata propagandistica, piena di luoghi comuni contro gli stati uniti ed a favore del califfato. Una cosa va chiarita bene: questo non è un arabo che parli bene l'inglese, questo è chiaramente un madrelingua.

    Oppure un arabo che ha studiato ad Oxford fino al giorno prima. Alla fine del suo discorso l'uomo si mette alle spalle di Foley, e compie il gesto di tagliargli la gola.

    Ma interviene, come abbiamo detto, la provvidenziale dissolvenza in nero, che ci porta direttamente all'immagine di Foley già morto e decapitato.

    Coronavirus, in Usa 1.450 morti in 24 ore. Trump: "Fiduciosi, entro...

    In chiusura ricompare l'uomo in nero, senza un solo schizzo di sangue addosso, che lancia una nuova minaccia contro Obama. Questo video suggerisce diverse riflessioni. La prima è che non si comprende perchè i suoi autori abbiano ritenuto necessario far rivedere al mondo le dichiarazioni di Obama.

    Lo sanno tutti che gli americani stanno bombardando le postazioni dell'ISIS, e dal loro punto di vista non c'era nessun bisogno di ricordarlo al mondo. Se invece il video fosse stato fatto, ad esempio, da qualcuno della CIA, allora ecco che scatta il classico meccanismo dell'excusatio non petita.

    E cioè l'uomo della CIA, che costruisce questo video ad arte, con l'intenzione di mostrare al mondo quanto siano crudeli questi jihadisti, sente certamente il bisogno di aggiungere una giustificazione da parte loro, e quindi fa rivedere al mondo le dichiarazioni di Obama.

    Lo stesso meccanismo sembra entrare in funzione quando il video mostra un attacco aereo da parte dei droni americani. Questo è un attacco aereo visto dagli americani, e non dagli islamici. Se davvero gli islamici avessero voluto denunciare al mondo l'aggressione americana, avrebbero mostrato delle fotografie - magari anche false - di donne e bambini con il corpo dilaniato dalle bombe americane. In fondo, è quello che fanno i palestinesi, quando vogliono mostrare al mondo la crudeltà degli attacchi israeliani dal cielo.

    Mostrano le conseguenze, e cioè le immagini dei loro bambini ammazzati e dilaniati, non mostrano le immagini dal cielo delle bombe che cadono. Invece qui, si mostra l'attacco dal punto di vista americano, e l'errore psicologico sembra addirittura accentuato dal bisogno degli autori di aggiungere la scritta "Aggressione americana contro lo stato islamico".

    Se gli autori fossero stati dei veri islamici avrebbero scritto casomai "questa bomba americana ha ucciso 40 civili innocenti".

    Avrebbe cioè, nuovamente, raccontato il fatto dal loro punto di vista, e non da quello americano.

    Jihadista confessa: «Ho decapitato una delle due turiste scandinave»

    Poi c'è la parte forse più indicativa di tutte, nel filmato, e cioè il titolo "A message to America". Guardate com'è esteticamente raffinato questo titolo, con la spaziatura delle lettere che bilancia addirittura alla perfezione la riga superiore con quella inferiore.

    Sembra il titolo di un megafilm di Hollywood, e non certo un titolo qualunque messo insieme nel deserto da un guerrigliero sprovveduto. Guardate, c'è addirittura la leziosità dell'animazione delle lettere, al suo interno.

    Anche la prima parte del video era piena di trucchetti in stile Hollywood.

    Terrorismo: presunto affiliato sardo all’Isis aveva video decapitazioni

    Guardate che carine queste transizioni fra scena e scena, tipiche dei montaggi più raffinati. Regole di condotta per gli Utenti dei Servizi Ugc Nel prendere parte ai Servizi Ugc dei Siti, inviando testi, foto o video di seguito anche contenuti , l'Utente si impegna a rispettare le seguenti regole: È vietato prendere qualsiasi tipo di iniziativa proteste contro gli Editori o gli organi di stampa, organizzazione di petizioni, creazione di nuovi siti o forum, etc.

    È vietato pubblicare: a. Indirizzi e-mail privati c.

    Numeri di telefono o indirizzi privati Ciascun Utente si impegna espressamente a non inviare messaggi il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.

    Sono espressamente vietati commenti aventi come contenuto: a.

    Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.

    Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre. Incitamento alla violenza e alla commissione di reati. Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni e. Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione.

    Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.

    Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume. Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche. Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore j. Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.

    Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati k. Nel caso vengano riportati brani prelevati da siti ufficiali di informazione, quotidiani, giornali, riviste è obbligatorio citarne la fonte, sempre a patto che non vengano violate le norme sul copyright Non è consentito: a.

    Inviare messaggi che contengano insulti, offese, sia tra utenti registrati al servizio che verso altri soggetti b. A questo proposito si fa presente che le decisioni dei moderatori non sono oggetto di discussione ed eventuali lamentele, critiche e chiarimenti riguardo l'attività di moderazione devono essere presentati in forma privata scrivendo all'indirizzo privacy rcs.

    Trattare argomenti ritenuti non idonei allo spirito del servizio, contrari al buon gusto o comunque in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti d. Richiedere informazioni a fini commerciali Le violazioni di queste norme comporteranno la non approvazione o la rimozione dei commenti inviati dagli utenti In presenza di comportamenti gravi o comunque recidivi, la violazione di queste norme potrà comportare la sospensione a tempo o la cancellazione dell'Utente responsabile.

    L'Utente che, più volte cancella, continui a riscriversi col solo scopo di turbare il regolare svolgimento delle attività verrà segnalato alle competenti autorità. Si precisa, inoltre, che: a.

    Ciascun partecipante si assume la piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. RCS MediaGroup. Questo regolamento potrà essere modificato in qualsiasi momento e senza preavviso, l'Utente è pertanto tenuto a consultarlo periodicamente per verificare la presenza di eventuali aggiornamenti.

    Gli Utenti sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri Utenti, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti. L'Utente è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario significa che stai urlando. L'Utente è invitato a non usare titoli troppo lunghi, creano solo confusione. L'Utente che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi del Sito sono pubblici e che quindi il contributo inviato verrà letto da tutti.

    È facoltà dell'Amministratore: a. È facoltà del moderatore: a. I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore.


    Nuovi post