Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICA RAI ON DEMAND

Posted on Author Dourisar Posted in Sistema


    Nella sezione CANALI TV avrai accesso alle DIRETTE di ben 14 canali tv Rai RaiPlay è anche su smart tv Android: per accedere ai contenuti on demand. Rai3 e Rai5 che ti sei perso durante gli ultimi 7 giorni tramite RAI REPLAY, la possibilità di accedere ai VIDEO ON DEMAND del giorno e agli snack video da. RaiPlay, download gratis Android. non è rimasta indietro ma ha risposto alle mutate esigenze del pubblico con un servizio ad hoc, denominato Rai Replay. Allora, se ti domandi come scaricare RaiPlay, lascia che ti aiuti a compiere Di conseguenza, puoi utilizzarla per vedere i programmi TV e i canali Rai su TV non piattaforma, in modo da poter accedere ai contenuti in modalità on demand.

    Nome: rai on demand
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 50.67 Megabytes

    E nella settimana di anteprime lampo e di ascolti gloriosi gli spettatori hanno imparato anche un'altra cosa: che Fiorello e il suo Viva RaiPlay a partire da oggi, 13 novembre, diranno addio allo spazietto concesso dal primo canale per lanciarsi nell'avventura dello streaming, diventando un caso unico per mamma RAI perchè il varietà condotto dall'ex re del karaoke è a tutti gli effetti il primo programma originale di RaiPlay. Che cos'è RaiPlay RaiPlay è la piattaforma streaming video della RAI attraverso cui scoprire l'offerta dei 14 canali televisivi del servizio pubblico.

    È assolutamente gratuita ed è consultabile da computer, tablet, smartphone e smart tv che siano, naturalmente, connessi a internet perchè, a differenza di quanto succede con piattaforme come Netflix o Amazon Prime Video, i suoi contenuti non sono disponibili per il download e la visione offline era possibile scaricare alcuni programmi della vecchia sezione RePlay solo dall'app per Android e iOS fino all'aggiornamento dello scorso 30 ottobre, al momento la funzionalità non è stata ripristinata.

    Grazie alla nuova interfaccia molto più intuitiva ed essenziale che, per stessa ammissione di viale Mazzini, è stata modellata prendendo ad esempio le piattaforme concorrenti, Netflix in primis si viene subito accolti su una home page da cui è già possibile consultare tutto il catalogo. Non soltanto i contenuti in evidenza, come Viva RaiPlay, l'elenco di film, serie tv, documentari o programmi per bambini: scorrendo il menù a tendina in alto a sinistra accanto al logo della piattaforma è possibile essere indirizzati ai 14 canali TV, alla lista di contenuti on demand, nuovamente alla home page oppure all'elenco dei propri contenuti favoriti precedentemente selezionati.

    Il processo di registrazione è semplice e veloce: basta cliccare "Accedi" sulla home page, poi "Registrati" e "Crea un account Rai".

    Cosa fare se Rai Play non funziona C'è la possibilità che gli utenti non riescano ad accedere all'offerta on demand di RaiPlay per le ragioni più disparate. Come cambia Rai Play dal 4 novembre A partire dal 4 novembre RaiPlay subirà un enorme cambiamento, che punta a offrire agli utenti un'esperienza molto più semplice e intuitiva.

    L'arrivo di Fiorello non è la sola novità, perché ad una maggiore semplicità dell'utilizzo della piattaforma, corrisponderà l'introduzione di una nuova impostazione visiva, di contenuti originali destinati solo ed esclusivamente alla piattaforma RaiPlay e l'introduzione di una novità importante, ovvero la funzione restart, che permetterà di far ripartire dall'inizio un programma in onda in diretta sulle reti Rai.

    Interfaccia e user experience Cambia completamente l'interfaccia grafica, ottimizzata per migliorare la fruizione dei contenuti e la navigazione sulla piattaforma. Il nuovo menu di RaiPlay si presenterà semplificato rispetto alla versione precedente e riorganizzato su due livelli, con le label di ricerca, home, on demand, canali tv, bambini, la mia tv, che consentiranno agli utenti di accedere alle diverse sezioni.

    Film e fiction in diretta Pur cambiando, la piattaforma RaiPlay conserva la caratteristica principale che ha avuto in questi ultimi anni, ovvero la possibilità per l'utente di vedere film e fiction trasmesse delle reti Rai in diretta in contemporanea rispetto a Rai1, Rai2, Rai3, Rai4 e gli altri canali tradizionali dell'offerta Rai.

    Programmi in streaming Resta invariata la funzione della visione dei programmi in streaming, che permetterà a tutti gli utenti registrati di fruire di tutti i programmi e le produzioni in Rai trasmessi dai canali del servizio pubblico.

    Dagli show del sabato sera ai documentari di Alberto Angela, da Che Tempo Che Fa su Rai2 ai contenitori in onda quotidianamente sulle reti Rai, tutto sarà visualizzabile in contemporanea su RaiPlay. Contenuti Originals Quel tornado chiamato Fiorello porterà tuttavia con sé il cambiamento più importante per RaiPlay, che a partire dal 4 novembre diventerà a tutti gli effetti un canale OTT con contenuti originals prodotti e destinati esclusivamente alla trasmissione sulla piattaforma streaming.

    La profilazione dell'utente permetterà inoltre a RaiPlay di proporre all'utente dei contenuti in linea coi propri gusti. Qual è la differenza tra Raiplay e Rai Replay RaiPlay è il nome della piattaforma streaming della Rai appena rinnovata. Tra le opzioni previste dalla stessa applicazione c'è Replay, che permette appunto di rivedere i programmi andati in onda negli ultimi 7 giorni sulle reti Rai.

    Muovendosi all'interno della guida Tv, si potrà risalire al programma specifico e quindi rivederlo. Come rivedere i programmi Rai su Rai Play Altra funzione fondamentale che RaiPlay conserverà, migliorandone l'utilizzo rispetto alla versione precedente, è quella relativa alla possibilità di rivedere programmi andati in onda nei giorni precedenti.

    Chromecast è un dongle di Google che si collega alla porta HDMI del televisore e, una volta connesso alla medesima rete Wi-Fi di smartphone e tablet, permette di inviare contenuti multimediali al televisore da questi ultimi.

    In tal caso, per procedere, recati innanzitutto nel menu principale del dispositivo. Nelle righe che seguono ti spiego come scaricarla sul tuo dispositivo.

    Se possiedi un dispositivo Android, avvia il Play Store, pigiando sulla sua icona con un triangolo colorato presente in home screen o nel drawer.

    NEWSLETTER

    In alternativa, raggiungi questo link per individuarla più velocemente. Adesso, per scaricarla e installarla, premi sul pulsante Installa. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

    Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.


    Nuovi post