Chrisadamo

Chrisadamo

LIBRETTO VACCINAZIONI SCARICARE

Posted on Author Tojataxe Posted in Software


    Come conoscere lo stato vaccinale e scaricare l'elenco delle vaccinazioni dal Fascicolo Sanitario Elettronico. Le vaccinazioni nel Fascicolo Sanitario Elettronico. Come conoscere lo stato vaccinale e scaricare l'elenco delle vaccinazioni dal Fascicolo Sanitario Elettronico. Allo stesso modo può essere richiesto il libretto sanitario, più completo del Nel caso in cui però le vaccinazioni sono state effettuate presso più sedi A.s.l., per. E' attiva l'anagrafe nazionale vaccini istituita con Decreto del ministero della Salute 17 settembre Obiettivo dell'anagrafe è garantire la.

    Nome: libretto vaccinazioni
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 57.55 Megabytes

    Lucca Massa Pisa Livorno Versilia vaccinazioni FIRENZE, 14 settembre — Con il mese di settembre, si registrano due importanti novità che riguardano i servizi on-line e che rendono più semplice e veloce l'accesso dei cittadini ai servizi della sanità toscana: la stampa del libretto vaccinale e dell'attestato vaccinale scolastico [ vedi istruzioni ].

    Ecco in sintesi cosa offrono questi due nuovi servizi. Il primo, la stampa del libretto vaccinale, restituisce il dettaglio delle vaccinazioni effettuate dal cittadino. Il secondo, ai fini della Legge del 31 luglio , e all'obbligo vaccinale per l'iscrizione scolastica, fornisce lo specifico attestato o, in alternativa, un promemoria contenente le vaccinazioni non risultanti sul sistema regionale e l'invito a presentarsi presso il proprio centro vaccinale o il proprio pediatra per le verifiche e le azioni del caso.

    Attualmente, sul sistema regionale, sono presenti le posizioni vaccinali di tutta la popolazione toscana, ad eccezione dei residenti nel territorio della ex Asl 10 di Firenze, per la quale sono in corso le ultime attività di validazione. Si ricorda che per usufruire di tali servizi è necessaria aver attivato la propria tessera sanitaria presso uno dei numerosi punti presenti sul territorio toscano.

    Ecco nel dettaglio come accedere.

    Niente allarme code: si potrà presentare una dichiarazione sostituiva, che poi entro il 10 marzo dovrà essere completata con la documentazione ufficiale. Questo vale per tutte le bambine e i bambini della scuola dell'infanzia e delle sezioni primavera, comprese le scuole private non paritarie.

    Per le scuole dell'infanzia e le sezioni primavera la consegna della documentazione vaccinale entro il 10 settembre è requisito di accesso. La documentazione dovrà essere presentata non solo dai nuovi iscritti, ma anche dai bambini che hanno già frequentato l'istituzione scolastica. Un modello analogo di autodichiarazione è stato predisposto anche per gli operatori scolastici, tenuti anch'essi a dichiarare quali delle dieci vaccinazioni obbligatorie previste dalla nuova legge hanno fatto: secondo i calcoli di Tuttoscuola , per un milione e mila operatori dovrebbero servire 2.

    Gli altri gradi di istruzione Per tutti gli altri gradi, la documentazione va consegnata entro il 31 ottobre Entro 10 giorni da queste due scadenze 10 settembre e 31 ottobre il dirigente scolastico è tenuto a segnalare alla ASL territorialmente competente l'eventuale mancata consegna della documentazione da parte dei genitori.

    I genitori saranno invitati a regolarizzare la propria posizione per consentire l'accesso ai servizi.

    Esonero, omissione, differimento In caso di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni, potrà essere presentata documentazione rilasciata dalle autorità sanitarie competenti: attestazione del differimento o dell'omissione delle vaccinazioni per motivi di salute redatta dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del Servizio Sanitario Nazionale art.

    Stampa La vaccinazione è un atto di prevenzione: permette di combattere malattie infettive per le quali non esistono terapie specifiche o, se esistono, non sono totalmente efficaci e in grado di evitare pericolose complicazioni. Gli esiti di queste malattie sono talora mortali o invalidanti e determinano quindi un rischio molto alto per la salute individuale e collettiva.

    I vaccini sono sicuri, soggetti a verifiche e controlli permanenti. Le possibilità di reazioni avverse e di effetti collaterali sono remote, estremamente ridotte nel numero e per gravità.

    Per contro, la loro efficacia per prevenire ed eradicare malattie anche mortali risulta massima. Ed è questo il motivo per cui il Servizio Sanitario si impegna a raccomandarli a tutta la popolazione, nelle modalità e con le scadenze previste dal calendario vaccinale.

    Hai letto questo?SCARICARE CYMERA

    Nuovi post