Chrisadamo

Chrisadamo

SCARICA PUNTATE ULISSE RAI

Posted on Author Takora Posted in Ufficio


    Vai al contenuto principale. ×. RaiPlayRAI Radiotelevisione Italiana chrisadamo.com - In Google Play. VIEW Ulisse: il piacere della scoperta. Info · Stagione Vai al contenuto principale. ×. RaiPlayRAI Radiotelevisione Italiana chrisadamo.com - In Google Play Ulisse: il piacere della scoperta - (none). Info · Stagione Guarda online in streaming tutte le puntate di Ulisse con Alberto Angela - Documoo - Raccolta di inchieste e documentari online in streaming. Rai - Radiotelevisione Italiana Spa Sede legale: Viale Mazzini, 14 - Roma Cap. Soc. Euro ,00 interamente versato. Ufficio del Registro delle.

    Nome: puntate ulisse rai
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 71.24 MB

    Sabato 5 ottobre su Rai 1 la nuova puntata di 'Ulisse, il piacere della scoperta'. Questo sabato è l'ultimo, poi lo show di Maria De Filippi cambia giorno. Con questi dati Alberto Angela vince la prima serata di sabato.

    La sua puntata di Ulisse dedicata a Leonardo Da Vinci è stato il programma più visto della serata del 28 settembre e ha battuto anche la 'regina' della tv Maria De Filippi che su Canale 5 conduceva Amici Celebrities. La notizia è stata accolta bene sui social network, tanto da andare in tendenza su Twitter.

    Saranno ricostruiti la vita nella Palestina dell'epoca, i conflitti tra ebrei e romani e le vicende di personaggi come Erode il Grande, Erode Antipa e Salomè, con una particolare attenzione ai siti archeologici che ricordano quel periodo, dalla fortezza di Masada all'Herodion.

    Alberto Angela ci porterà a vedere il Cenacolo e la Galleria degli Uffizi. Compito di Ulisse, il piacere della scoperta sarà raccontare la sfortunata storia della sovrana, dalle nozze con Luigi XVI fino alla Rivoluzione francese e alla sua tragica morte nel , quando fu giustiziata tramite ghigliottina.

    Alberto Angela ci porterà tra lo sfarzo e le bellezze della meravigliosa reggia di Versailles. Vedremo gli splendidi luoghi che fanno da sfondo alle vicende raccontate nel romanzo e nel bellissimo film di Luchino Visconti con Burt Lancaster, Alain Delon e Claudia Cardinale. Un'epoca storica fondamentale per la storia italiana. Angela si concentrerà non tanto sulla storia del personaggio fittizio ma su quel periodo storico e sulla vera vicenda dell'auriga Scorpo, morto giovane e celebrato dal poeta Marziale.

    Scopriremo come funzionavano davvero le corse di bighe e quadrighe al Circo Massimo. Torna in onda il sabato sera su Rai1 Ulisse, il piacere della scoperta, che sfiderà Amici Celebrities.

    Alberto Angela torna con la nuova stagione di "Ulisse" su Rai 4K

    Il programma va in onda dal 21 settembre. News 20 settembre di Valeria Morini. Anticipazioni seconda puntata. Valeria Morini. Aggiungi un commento! Ulisse di Alberto Angela batte ancora Amici Celebrities nella sfida degli ascolti. Giuliano viene ucciso, Lorenzo ferito. Ma Firenze si ribella ai Pazzi, rei di aver ucciso in una chiesa. La vendetta si trasforma in un bagno di sangue e in una caccia all'uomo.

    La voce fuoricampo è quella di Luca Ward. Il Papa rispose alla rivolta scomunicando Lorenzo e Firenze. Due anni dopo di fronte all'avanzata dei Turchi, il Papa e Lorenzo 'si riappacificarono'. Tolta la scomunica, Lorenzo manda al Papa i suoi migliori artisti, ma non Leonardo.

    A loro si deve il gran lavoro della Sistina. Ci misero un paio d'anni per le fasce laterali. Gran lavoro di organizzazione e regia del Perugino. Si descrivono alcuni degli affreschi. Si parte dai volti, alcuni dei quali molto reali; molti altri sono autoritratti. E ci si mette su ipotetiche impalcature per vederli da vicino.

    Rappresentate le figlie di un sacerdote che poi diventerà il suocero di Botticelli. Poi uno dice che i preti non si devono sposare Angela fa capire come nonostante le mani diverse la direzione dei lavori del Perugino fece in modo che venissero usati colori, prospettiva, dimensioni organiche tra gli affreschi.

    Due anni per realizzare questo poco. Si inaugura il Pochi anni dopo inizia di fatto il Cinquecento con la scoperta dell'America, nel Una volta ristrutturata il Papa volle un artista di cui si sentiva parlare molto all'epoca: Michelangelo Buonarroti.

    La sua Pietà aveva colpito e non da meno il suo David. Il ragazzo aveva mostrato di saperci fare: ecco un'opera fatta a 17 anni, incompleta, pensata per Lorenzo de' Medici ma sospesa alla sua morte.

    E per la Madonna della Scala aveva 15 anni Le due opere sono a Casa Buonarroti, a Firenze, che Alberto Angela va a visitare per raccontare la vita e la storia di Michelangelo. Quando fu chiamato per la volta della Sistina aveva 33 anni. Lui stava già lavorando alla tomba di Giulio II e temeva di perdere la precedente commissione.

    Enrico Lo Verso interpreta Michelangelo che rimanda a casa il nipote Leonardo, che va a trovarlo a Roma pensando che stesse per morire. Lo Verso interpreta Michelangelo in un film ora nelle sale. I rapporti tra Michelangelo e Papa Giulio II non sono il massimo: l'artista scappa a Roma per far perdere le sue tracce. A interpretare il Papa Gigi Proietti. Vive la volta come una sfida a Raffaello, che aveva affrescato le sale private del Papa con La Scuola di Atene, come richiesto dal pontefice.

    Lui è uno scultore, non ha mai affrescato, ma è deciso a superare Raffaello nella sua stessa arte e a fare una cosa che stupisca tutti. Dopo aver chiamato a sé maestri e artisti per capire come si fanno gli affreschi, li manda via e fa tutto da solo. In 4 anni. Michelangelo parte dal Diluvio Universale. Il primo tentativo non è il massimo: è troppo un quadro, poco un affresco e via via si noterà come cambia la sua mano e la sua dimestichezza con l'arte.

    Topic Principali

    La volta è alta 21 metri. Come stare su un palazzo di 7 piani Immagini tratte dal film Michelangelo - Infinito. Tanti i dettagli che perde chi guarda a 21 mt di disantza: Alberto Angela ci fa vedere i pennacchi. Come qui, in cui c'è una scena che potrebbe essere quella di un film con una figura che attraversa le stanze. E nessuno se l'è sentita di rifarli. Sono rimasti i 'vuoti'. Michelangelo fa figure sempre più grandi in primis perché da giù si vedono e poi ci mette meno tempo.

    Qui siamo al Peccato Originale, con Eva cacciata dal Paradiso invecchiata e irriconoscibile. Il tocco che è rimasto non è di Michelangelo: proprio quel pezzetto cadde per una crepa.

    Fu rifatto da un altro artista. Dopo 4 anni a lavorare disteso a 21 metri di altezza non è che proprio uno stava bene. Lo racconta lui stesso in una lettera ora esposta a casa Buonarroti.

    Sono circa i disegni conservati a casa Buonarroti. Tra questi uno studio anatomico maschile, preparatorio per un lavoro che non fu mai fatto. Michelangelo e Leonardo dovevano realizzare ciascuno un affresco a Palazzo Vecchio che non fu mai fatto.

    Una roba da Battle per stabilire chi fosse il migliore, praticamente Com'era Buonarroti? Lo vediamo in quella che fu la sua maschera mortuaria diventata un busto. Vorrei sommessamente ricordare che la scorsa settimana lo stesso Angela ci fece vedere gli affreschi pompeiani, tra trompe-l-oeil e prospettiva.

    E si passa a parlare del giovane e bel Raffaello. Una discreta responsabilità e una bella rogna. Il nuovo Papa, Leone X, voleva realizzare degli Arazzi al posto dei tendaggi che circondavano il primo 'livello' della Cappella. Oggi ne restano solo 7. I cartoni sono ora a Londra, gli arazzi realizzati nei Musei Vaticani. Per capire le differenze tra i disegni e le realizzazioni si va a Parigi alla Manifattura dei Gobelins. Vabbè, questa parte mi sembra davvero un'aggiunta per allungare il brodo.

    Ci manca ancora il Giudizio Universale.

    Alberto Angela torna con “Ulisse” e sfida Maria De Filippi, anticipazioni delle sei puntate

    La tessitura anche no, su. Uno sguardo alla situazione politica esterna, confusa e sconvolta dalla guerra. Roma viene saccheggiata, il Papa si chiude a Castel Sant'Angelo e in città ci sono ormai L'artista aveva 57 anni.

    Il committente non vide mai l'opera.

    Per la sua opera Michelangelo distrusse sue opere e anche una del Perugino oltre a chiudere due finestre. Fu preparata anche la parete, mq da ricoprire con figure, che nella parte alta tende verso il basso.


    Nuovi post